balayage

La nuova tendenza moda capelli per il 2021 è proprio il Balayage. Se per molti può sembrare un’alternativa nuova allo shatush e ai colpi di sole, per altri è semplicemente un ottimo modo per farsi i capelli ma già visto. Il balayage, infatti, esisteva già nella Francia degli anni Settanta. 

Balayage 

Un modo per schiarire i capelli consentendoci di avere dei capelli con sfumature naturali, questa è la descrizione del balayage. Una vera rivoluzione per l’epoca (anni ‘70), ma che oggi è all’ordine del giorno per i numerosi parrucchieri che affollano le città. La schiaritura e quindi le sfumature non sono mai troppo evidenti perché si cerca di restare il più possibile vicini al colore di partenza. 

Balayage fatto in casa 

Il balayage è una tecnica molto complessa che, se eseguita a casa in autonomia, può portare a dei risultati disastrosi. è bene rivolgersi a dei professionisti che possano individuare il giusto colore e applicarlo nel modo più corretto possibile. 

Costo 

Il balayage nel 2021 è una moda e per questo il suo prezzo è davvero alto. è possibile trovare centri bellezza che chiedono 65 € come anche altri che ne chiedono più di 100

Durata 

La durata del trattamento è in linea con la crescita dei capelli. Se viene applicato a circa 10 cm dall’attaccatura, non si ha alcun problema e non si dovrà ritoccare perché ad un occhio non esperto, sembrerà sempre uguale. è quindi possibile pensare di rifarlo dopo che sono passati almeno 6 mesi

Prendersi cura dei capelli colorati

Qualunque sia il tipo di colorazione e tecnica scelta, è importante prendersi cura dei capelli per mantenerli sani lucenti e prolungare il mantenimento del colore. Dopo aver colorato i capelli, è possibile utilizzare degli shampoo naturali per capelli colorati e applicare una maschera almeno settimanale. 

Per mantenere il colore è inoltre necessario ridurre l’utilizzo di di phon e piastre. 

I continui sbalzi di calore rovinano il capello soprattutto verso la punta. Questo farà sì che già dopo 2 mesi appaiono sfibrati e spenti. 

Balayage perfetto 

è possibile avere un balayage perfetto evitando alcuni grossolani errori: 

Balayage fai da te: come detto non è possibile avere un balayage perfetto se si pensa di farlo in autonomia a casa. Da soli è poi pressoché impossibile. è necessaria non solo un’ottima manualità, ma anche una visione a 360° che è difficile ottenere pur usando diversi specchi. Bisogna evitare assolutamente questo errore anche perchè la qualità del colore del supermercato non è minimamente quello che il parrucchiere ha. 

● Avere fretta: quando ci si reca dal parrucchiere è necessario prendersi tutto il tempo necessario e lasciare che il professionista che avete scelto possa fare del suo meglio. Durante il trattamento ci si può intrattenere in diversi modi, come per esempio giocare su NetBet casino. Il tempo trascorrerà senza neppure rendersene conto. 

Ripeterlo troppo spesso: è possibile evitare di fare più di due volte all’anno il balayage ricorrendo ad un semplice ritocco. Il ritocco è da fare sempre dal parrucchiere, ma prevede tempi più brevi ed anche i costi sono inferiori. Questo comporta che non sarà necessario ripeterlo spesso per mantenerlo perfetto. 

Capelli in disordine: i capelli sottoposti a qualunque tecnica di decolorazione/colorazione vanno seguiti e curati utilizzando dei prodotti che siano almeno al 90 % di origine naturale. La pettinatura non è importante se i capelli sono comunque in ordine. 

I colori in voga nel 2021 

Diversi sono i colori in voga nel 2021. L’importante è seguire il consiglio del parrucchiere e non distaccarsi troppo dal colore naturale. Quelli più eseguiti sono sicuramente il balayage biondo scuro e il balayage castano mogano. Entrambi, se eseguiti correttamente donano luminosità ai capelli.

Di Luca Talotta

Nasce in Calabria, cresce a Milano. Mezzadro del mestiere, si sente più blogger che giornalista. Una vita trascorsa a pane e calciomercato, segue tutti gli sport ma non ne pratica uno, teoria che ha accompagnato i più grandi giornalisti italiani. Che sia la strada giusta? Forse. Per ora si diletta a fare il giornalista. Con che risultati, decidete voi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *