MioDottore

In occasione della Giornata Mondiale del Sorriso, che si celebra il primo venerdì di ottobre, MioDottore – piattaforma leader nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo Docplanner – ha coinvolto due delle sue esperte per svelare come avere una bocca bella e sana. Nello specifico, la dottoressa Amira Al Habash, dentista, fornisce consigli pratici circa la corretta routine di benessere per la dentatura, mentre la dottoressa Francesca Palamara, dermatologa, condivide indicazioni efficaci per avere labbra sempre al top anche in autunno e quando “stressate” dalla mascherina.

Denti bianchi, gengive sane e cibi “amici” dello smalto

Spesso si desidera avere un sorriso candido e smagliante, ma è davvero possibile? La dentista di MioDottore spiega: “È bene tener presente che il colore dei denti dipende moltissimo dalla genetica di ciascuno, esistono però diverse cause che possono portare alla discromia: sigarette, vino rosso, caffè e tè tendono a pigmentare la dentatura, poiché lo smalto è permeabile, limitarne l’uso è sicuramente un’ottima arma per avere denti bianchi. Inoltre, è fondamentale eseguire una corretta igiene orale quotidiana ed effettuare ablazioni professionali ogni sei mesi. Anche gli sbiancamenti e i dentifrici abrasivi possono essere opzioni percorribili, ma si tratta di prodotti a base di acidi e dunque è fondamentale confrontarsi con un esperto per identificare il trattamento personalizzato più idoneo”.

Gengive curate

Inoltre, anche le gengive devono essere adeguatamente curate, spesso il loro benessere deriva dalla salute e dalla pulizia dei denti, poiché fanno tutti parte di un sistema chiamato “parodontale”, chiarisce la specialista: “La presenza di placca e tartaro porta a un’infiammazione gengivale che a sua volta può esacerbarsi in un quadro di parodontite, comportando non solo un’infiammazione e detrazione gengivale, ma anche un riassorbimento osseo. Risulta quindi basilare mantenere un’attenta igiene seguita da visite periodiche”.

Salute dentale

Infine, validi alleati della salute dentale arrivano anche dalla tavola, infatti l’esperta ricorda: “Esistono degli alimenti che potremmo definire come ‘amici del sorriso’ e sono latte e derivati, grazie al loro contenuto di calcio; verdure specialmente a foglia larga come spinaci e insalata, che stimolano la salivazione; la frutta ricca di fibre come la mela, che aiuta a pulire la bocca e i frutti di bosco perché ricchi di sostanze antibatteriche”. Diversamente, sarebbe meglio limitare l’assunzione di agrumi, aceto e birra perché abrasivi per lo smalto; le bibite gassate e gli energy drink che hanno un’azione corrosiva; le caramelle e i dolciumi che contengono un alto tasso di zuccheri e possono causare l’insorgenza di carie e infine, sigarette, vino, caffè e tè che tendono a pigmentare lo smalto.

I 3 step per una corretta igiene orale

Per ottenere e mantenere una dentatura sana, è bene tenere a mente e seguire tre passaggi cruciali, come identifica la dentista della piattaforma:

  1. Lavare i denti almeno due volte al giorno (per 2 minuti a sessione) e utilizzare scovolino o filo interdentale almeno una volta al dì;
  2. Effettuare una visita periodica dal dentista per eseguire una pulizia professionale e controllare l’insorgenza di carie o altre patologie;
  3. Evitare cibi e bevande molto zuccherate e limitare l’uso di alimenti e sostanze pigmentanti (vino, sigarette, cioccolata, tè e cola).

Labbra perfette anche nel periodo autunnale

Soprattutto in autunno e inverno, le labbra necessitano di cure e trattamenti specifici perché è in questo momento dell’anno che la pelle perde idratazione e diventa secca e sensibile. Spiega la dottoressa Francesca Palamara, dermatologa di MioDottore: “La zona labiale è particolarmente sensibile al calo delle temperature e spesso, se non vengono adeguatamente protette, le labbra possono arrivare a seccarsi, screpolarsi, fissurarsi o addirittura sovrainfettarsi. Sono estremamente suscettibili alle aggressioni esterne (vento, freddo, radiazioni UV) perché la pelle che le ricopre è molto più sottile rispetto a quella del resto del corpo. Inoltre a livello dell’epidermide labiale, mancano molti degli elementi che proteggono la pelle in altre zone. Infatti, ci sono meno melanociti, non ci sono follicoli piliferi (i peli sono elementi protettivi), mancano le ghiandole sudoripare e quelle sebacee e pertanto lo strato idrolipidico che naturalmente ricopre e protegge la cute si riduce. La pelle secca induce a bagnare ripetutamente le labbra con la saliva, un’abitudine che si traduce in un’ulteriore secchezza della mucosa, con possibili fissurazioni dolorose e antiestetiche.”

Mascherina

Inoltre, se l’uso della mascherina nella stagione fredda può proteggere la zona labiale dalle basse temperature e dagli agenti atmosferici aggressivi, al tempo stesso crea un ambiente umido che nel corso dei giorni potrebbe danneggiarla. Il consiglio dell’esperta è quello di cambiare la mascherina ogni 7/8 ore di utilizzo e portare sempre con sé uno stick specifico iper idratante a base di burri naturali, da applicare quando necessario. In particolare, la dermatologa suggerisce: “E’ bene prevedere quotidianamente una buona idratazione con prodotti specifici a effetto ‘barriera’, a base di burri vegetali (come quello di karité, cacao, murumuru e cupuaçu) e olii (ad esempio quelli di mandorle dolci, avocado, germe di grano, borragine, oliva, lino o olio di ricino) e le cere di jojoba o cera d’api. È importante anche effettuare uno scrub leggero in caso di secchezza e screpolature, procedere al demaquillage con acqua micellare o latte detergente per eliminare tutti i residui di make-up, garantendo un’igiene profonda, e utilizzare solo rossetti o lucidalabbra di elevata qualità.

Scrub

Infine, con ingredienti naturali e facilmente reperibili si possono realizzare diversi tipi di scrub e balsami idratanti, preparabili anche a casa: “Per una buona ‘ricetta’ a prova di autunno, basta mixare un po’ di zucchero semolato, un cucchiaino di olio di argan (o in alternativa olio di jojoba, di oliva o di lino) e un cucchiaino di miele, così da ottenere uno scrub delicato che aiuta a eliminare le pellicine, a levigare e a reidratare la mucosa. Si possono poi facilmente creare balsami nutrienti, mischiando burri e olii naturali, con aggiunta di olii essenziali, per rendere il composto più profumato.”

MioDottore, le 5 indicazioni auree per labbra al top

La dermatologa di MioDottore stila un breve vademecum di consigli pratici per mantenere la zona labiale bella e sana, individuando le azioni da tenere a mente:

  1. Idratare e proteggere la zona labiale;
  2. Struccare sempre con cura, evitando di lasciare residui di make-up;
  3. Effettuare uno scrub delicato e non aggressivo, una volta ogni 7/10 giorni;
  4. Prediligere prodotti a base naturale, senza siliconi;
  5. Evitare di umettare spesso le labbra con la saliva nel tentativo di reidratarle o mordicchiarle per eliminare le pellicine.

Per ricevere consigli relativi all’igiene dentale e circa cure dermatologiche, ma non solo, MioDottore mette a disposizione degli utenti la funzionalità di consulenza online, con circa 7.000 esperti disponibili. Nato per far fronte alle esigenze sorte con l’emergenza sanitaria, il progetto consente di incontrare via video gli specialisti della piattaforma, sia che si tratti di un primo colloquio o di appuntamenti di consueto monitoraggio del proprio benessere. Inoltre all’interno del sito, tramite la sezione “Chiedi al dottore”, è possibile rivolgere le proprie domande su dubbi e preoccupazioni ai medici della piattaforma, ricevendo un riscontro professionale entro un massimo di 48 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *