Leasys, da operatore NLT in Italia a player europeo della nuova mobilità

Leasys, brand Stellantis e controllata di FCA Bank, celebra vent’anni dall’avvio delle proprie attività. Due decenni di storia, fondata su una solida esperienza nei servizi di mobilità, che hanno portato la società a essere oggi leader in Italia nel settore del noleggio a lungo termine e tra le prime in Europa. Un traguardo importante, per Leasys, in un percorso di crescita che non accenna a fermarsi: la società lo festeggia annunciando che, entro la fine dell’anno, saranno oltre 400.000 i veicoli della propria flotta complessiva e più di 600 i Mobility Store in Europa, a supporto di un’offerta a 360° che spazia dal noleggio a breve/medio termine al lungo termine, dall’abbonamento all’auto al car sharing.

Leasys, storia

Leasys esordisce nel 2001 come operatore di noleggio a lungo termine B2B in Italia. Nel 2005 Fiat diventa l’unica proprietaria della società, che l’anno successivo entra a far parte, insieme a Savarent (anch’essa attiva nel settore del noleggio a lungo termine), di FGA Capital, l’attuale FCA Bank. Nel 2010 Leasys e Savarent si fondono in un’unica società.

FCA Bank

Il 2016 segna una prima svolta per Leasys, passata sotto il pieno controllo di FCA Bank, joint venture paritetica tra FCA Italy S.p.A. e Crédit Agricole Consumer Finance. Da allora il percorso di crescita della società conosce una decisa accelerata: Leasys lancia Be Free, formula di noleggio a lungo termine per i privati, sancendo il suo ingresso anche nel mercato del noleggio B2C. Inoltre, nel 2017, dà il via alla sua espansione in Europa, che l’ha portata oggi a essere operativa in altri 11 Paesi europei: Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito e Spagna.

Winrent

Segue, nel 2018, un secondo evento cruciale: l’acquisizione di Winrent, tra le principali compagnie di autonoleggio in Italia, con cui la società si apre al business del noleggio a breve termine, acquisendo successivamente società simili anche in Francia, Spagna e Regno Unito. Un anno dopo, con l’inaugurazione della rete dei Leasys Mobility Store e il lancio di Leasys CarCloud, prima formula di abbonamento all’auto accessibile attraverso Amazon, la società raggiunge la piena maturità, affermandosi come protagonista del mercato europeo della mobilità a 360°, con soluzioni “da un minuto a una vita intera” ispirate ai trend dello sharing, della disownership e della subscription economy.

Leasys oggi

Infine, nel 2020, l’inizio di una nuova fase, rappresentata dall’avvio del progetto di “rivoluzione della mobilità sostenibile”, insieme a FCA Bank. L’iniziativa ha già portato all’elettrificazione di tutti gli Store europei e alla creazione della rete privata di colonnine elettriche più grande d’Italia. La strategia sull’elettrico ha toccato anche la flotta di Leasys: la società punta ad avere, entro la fine del 2022, oltre il 50% di modelli ibridi o elettrici nella flotta dello short term. L’impegno in favore di una mobilità sostenibile è culminato nel 2021 con il lancio del car sharing elettrico LeasysGO! e l’emissione del primo green bond da 500 milioni di euro sul mercato dei capitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *