Israele

La MUO – Miss Universe Organization, il Ministero del Turismo di Israele e la città di Eilat hanno reso noto che il 70° concorso Miss Universo andrà in onda in diretta da Eilat, Israele, il 12 dicembre 2021 alle 19:00. Durante l’evento è prevista un’esibizione della cantante israeliana e star internazionale Noa Kirel.

Miss Universo in Israele

La competizione di quest’anno sarà anche caratterizzata dalla partecipazione di due concorrenti della regione: Miss Universo Emirati Arabi Uniti e Miss Universo Marocco. Sarà la prima volta che una rappresentante degli Emirati Arabi Uniti partecipa al contest. E per Miss Universo Marocco sarà un ritorno di partecipazione per la prima volta in oltre quattro decenni.

Dichiarazioni

“Nonostante le sfide che la pandemia di COVID-19 ha posto sul nostro cammino, sapevamo come mantenere l’equilibrio tra salute ed economia, per riportare il turismo in Israele”, ha affermato il ministro del turismo israeliano Yoel Razvozov. “Avevamo bisogno di creare ancore turistiche che promuovessero e presentassero Israele al mondo come una nazione vaccinata che invogliasse i turisti a tornare. Il concorso di Miss Universo è senza dubbio un aggancio importante e significativo di questo piano”.

Info

L’organizzazione ha anche svelato i dettagli per la sede della competizione: un’arena all’avanguardia e costruita su misura. La “Universe Arena” personalizzata, importata dal Portogallo, raggiunge un’altezza di 16,5 metri e ha la capacità di contenere oltre 70 tonnellate di attrezzature. L’edificio è curato per ospitare riprese televisive e contiene un palco e circa 5.000 posti a sedere.

Israele, Eilat

“La scelta di Eilat continuerà a rafforzare la sua posizione di città turistica internazionale leader”, ha affermato Lankri. “Centinaia di milioni di spettatori in tutto il mondo potranno godere della rara bellezza della città di Eilat e dei suoi siti spettacolari. Eilat è sempre più vicina: un luogo di vacanza tutto l’anno dove in pieno inverno sarà possibile fruire di un sole e un mare straordinario, con la possibilità di escursioni nel deserto, alla scoperta di natura, tradizione e storia. Speriamo che questa possa essere un’occasione per accogliere tanti amici italiani che qui arriveranno per tifare in favore della rappresentante italiana” ha dichiarato Kalanit Goren Perry, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *