Israele

Da oggi sono 200.000 sono i follower dell’account Instagram di Visit Israel. Per festeggiare questo traguardo, è stata lanciata una nuova sfida dal Ministero del Turismo di Israele: Visit Israel 200K challenge.

Visit Israel 200K challenge

Che cosa bisogna fare? Soltanto caricare una foto di una propria visita in Israele o un’immagine che ricordi Israele e taggare nella foto @visit_israel, inviando un messaggio con l’Immagine. Le prime 200 persone che invieranno la loro foto riceveranno in regalo l’agenda settimanale di Visit Israel.

Israele, le parole di Kalanit Goren Perry

“Il nostro slogan attuale è Israele ti aspetta e il ricordo di un viaggio è ciò che maggiormente tiene vivo il desiderio di viaggiare verso una meta irrinuniciabile. Ancora una volta viaggiamo con il cuore e questo traguardo dimostra l’affetto dei nostri turisti che presto potranno ritornare nella nostra Israele” ha dichiarato Kalanit Goren Perry, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo.

La conferenza stampa di Milano

Il 30 giugno è andata in scena a Milano una conferenza stampa organizzata dall’Ufficio Nazionale israeliano del Turismo. Hanno presentato i percorsi nuovi che si apprestano ad accogliere turisti provenienti da tutto il mondo in una dimensione di turismo “slow”, dove anche il turismo a piedi sarà protagonista. Ecco allora la presentazione di nuovi percorsi come il cammino di Emmaus. Un sentiero che dall’area di Abu Gosh si snoda nella natura per 20km fino a Gerusalemme. Il percorso è stato realizzato grazie all’impegno della fondazione Saxum. Parlando di sentieri a piedi, una delle novità è anche il percorso che dalla Galilea giunge fino alla splendida località di Ein Karem, il luogo della visitazione di Maria ad Elisabetta e dell’esternazione del Magnificat .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *