Iveco

Importante riconoscimento per Iveco Defence Vehicles e New Holland Agriculture, marchi globali di CNH Industrial. Lo stabilimento Iveco Defence Vehicles di Sete Lagoas, in Brasile, e lo stabilimento New Holland Agriculture di Croix, in Francia, hanno infatti entrambi conseguito il livello Bronzo nell’ambito del programma World Class Manufacturing (WCM). Si tratta di un’ulteriore testimonianza del successo dell’ampio programma aziendale volto a raggiungere l’eccellenza del processo di produzione attraverso gli sforzi combinati della sua poliedrica forza lavoro.

Iveco

Inaugurato nel 2013, lo stabilimento di Sete Lagoas nello Stato di Minas Gerais, in Brasile, occupa 30.000 metri quadrati. E’ stato il primo impianto di produzione Iveco Defence Vehicles al di fuori dell’Europa. L’impianto produce il veicolo blindato per il trasporto del personale VBTP-MR, meglio noto come Guaraní, frutto della proficua collaborazione del marchio con l’Esercito Brasiliano. Finora sono state consegnate all’esercito oltre 450 unità da utilizzare nelle missioni di peacekeeping e nelle operazioni contro il crimine organizzato nelle zone di confine del paese. Lo stabilimento di Sete Lagoas è strutturato attorno a un complesso processo produttivo manuale. Beneficia di una forza lavoro altamente qualificata e dedicata.

New Holland

Lo stabilimento New Holland Agriculture di Croix, nel nord della Francia, produce i telai delle cabine dei trattori per tutti i marchi agricoli di CNH Industrial, esportandoli nei rispettivi impianti di assemblaggio europei. Produce inoltre cabine completamente rifinite per mietitrebbie e trinciacaricatrici New Holland. Lo stabilimento, disposto su una superficie di 61.000 mq, di cui circa 29.000 coperti, può contare su una forza lavoro di 250 persone.

World Class Manufacturing

Il World Class Manufacturing è uno dei più prestigiosi standard del settore manifatturiero globale per la gestione integrata degli stabilimenti e dei processi di produzione. Consiste in un sistema strutturato in pilastri. E’ basato sul miglioramento continuo e progettato per eliminare sprechi e perdite dal processo produttivo attraverso l’identificazione di obiettivi quali zero infortuni, zero difetti, zero rotture e zero sprechi. Per certificare i miglioramenti ottenuti, il sistema prevede una serie di audit periodici indipendenti su tutti i pilastri del WCM. L’esito dei controlli determina l’assegnazione di un punteggio e tre livelli di certificazione. Sono appunto Bronzo, Argento e Oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *