Volvo XC60 scattata da Barbara Davidson

Al Volvo Studio Milano la sicurezza diventa arte grazie agli scatti della fotografa Barbara Davidson con gli ”occhi” di Volvo XC60.

Volvo Studio Milano: approfondimenti sulla mostra e sul nuovo Suv

Il Volvo Studio Milano è stato inaugurato nel corso del 2017 e vuole essere una vera e propria finestra sulla città di Milano a favore della mobilità eco sostenibile.

Le foto sono state realizzate con la telecamera City Safety del nuovissimo Volvo XC60, scelta non casuale, trattandosi del modello di punta della casa in fatto di sicurezza.

La mostra, chiamata Moments, accomuna arte e sicurezza riuscendo, grazie alla fotografia, a immortalare ogni singolo istante di vita quotidiana.

219328 Barbara Davidson al Volvo Studio Milano 12
Barbara Davidson al Volvo Studio Milano 12

Barbara Davidson ha vinto per tre volte il premio Pulitzer per la sua attività.

In passato ha anche lavorato per testate molto stimate quali The Los Angeles Times e The Washington Times.

Volvo Studio Milano: ecco le parole della fotografa Barbara Davidson

Ho una relazione molto particolare con Volvo, quando ero adolescente fui coinvolta in un grave incidente nel quale la macchina subì un cappottamento.

Poteva essere un evento fatale, ma mi fu detto che mi ero salvata perché la macchina sulla quale viaggiavo era una Volvo.

Quindi, attraverso le immagini realizzate ho voluto mostrare la complessità dell’ambiente urbano nel quale ci muoviamo e come, grazie ai suoi sensori e telecamere, Volvo XC60 rende le città moderne un luogo più sicuro per tutti gli utilizzatori della strada.

In questo senso attraverso l’arte ho cercato di mostrare il beneficio che tutti possono trarre dalla moderna tecnologia applicata alla Sicurezza”.

219329 Barbara Davidson al Volvo Studio Milano 13
Barbara Davidson al Volvo Studio Milano

Volvo Studio Milano: Volvo XC60, il SUV più sicuro

La nuova Volvo XC&0 ha introdotto tre dispositivi di sicurezza innovativi che aumentano il grado di assistenza che riesce a fornire al guidatore.

Infatti l’auto è in grado, autonomamente, di evitare gli ostacoli nel caso in cui la frenata di emergenza non sia sufficiente a evitare l’impatto.

Di Luca Talotta

Nasce in Calabria, cresce a Milano. Mezzadro del mestiere, si sente più blogger che giornalista. Una vita trascorsa a pane e calciomercato, segue tutti gli sport ma non ne pratica uno, teoria che ha accompagnato i più grandi giornalisti italiani. Che sia la strada giusta? Forse. Per ora si diletta a fare il giornalista. Con che risultati, decidete voi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *