Volvo Cars

Sostenibilità prima di tutto per Volvo Cars. L’impianto di produzione situato a Daqing, in Cina, è ora alimentato da elettricità neutra per il clima al 100%, come già l’altro grande stabilimento cinese della Casa automobilistica nella città di Chengdu, che ha realizzato lo stesso obiettivo l’anno scorso. Con l’aggiunta di Daqing, la rete di produzione globale di Volvo Cars è ora alimentata per quasi il 90% da elettricità neutra per il clima e questo costituisce un passo importante verso l’obiettivo della Casa di azzerare l’impatto sul clima delle sue operazioni di produzione entro il 2025.

Volvo Cars, numeri

Prossimamente, l’impianto di Daqing, nella provincia di Heilongjiang, sarà alimentato da elettricità generata da biomassa (83%) ed energia eolica (17%), che si stima ridurrà le emissioni annue di CO2 dello stabilimento di circa 34.000 tonnellate. Più specificamente, le centrali a biomassa che alimentano il sito di Daqing impiegano residui agricoli e boschivi di provenienza locale e sostenibile.

Dichiarazioni

“Per noi di Volvo Cars, la sostenibilità è importante tanto quanto la sicurezza”. Lo ha spiegato Javier Varela, senior Vice President per le attività industriali e la qualità. “Per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi climatici, è fondamentale gestire le emissioni della nostra rete di produzione e sono molto lieto che Daqing sia ora alimentata da elettricità neutra al 100% per il clima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *