Visit Brussels
Visit Brussels

Bruxelles spinge l’acceleratore sul trade. Annuncia una serie di appuntamenti dedicati alle agenzie di viaggi e ai tour operator per incentivare la conoscenza della destinazione e delle sue molteplici anime. Obiettivo: stimolare ulteriormente i flussi turistici verso la città, promuovendo la realizzazione di itinerari innovativi. Possono rappresentare anche nuove opportunità di vendita in agenzia.

Dichiarazioni

“Per presentare le novità della spring/summer 2019 – dichiara Ursula Jone Gandini, responsabile Italia Visit Brussels – parteciperemo a diversi eventi trade sul territorio nazionale, a cominciare dal Workshop degli Aeroporti di Puglia il prossimo 14 marzo a Bari e dal workshop VAW dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia il 27 e il 28 marzo. In giugno, inoltre, organizzeremo il Brussels Experience Day, un fam-trip di 3 giorni dedicato a tour operator e agenti di viaggio. Avranno l’opportunità di vivere in prima persona l’esperienza della visita della città, a “tu per tu” con i protagonisti dell’offerta turistica locale”.

Visit Brussels, i numeri

“Il 2018 è stato un anno da incorniciare per Bruxelles. A livello globale abbiamo registrato 8,5 milioni di pernottamenti, in crescita dell’8,7% rispetto al 2017. Il tasso medio di occupazione degli hotel è del 74,6%, tra i più alti in Europa. Per quanto concerne il mercato italiano, abbiamo chiuso il 2018 in crescita del 10% sia sul fronte degli arrivi che dei pernottamenti. Tra gli aspetti più significativi rientra l’ottima performance del mese di agosto, con un incremento degli arrivi del 53% rispetto al 2017, a dimostrazione del fatto che il segmento leisure ha un ottimo potenziale, in parte ancora inespresso”.