Vincente Delicacies di Bronte
Vincente Delicacies di Bronte

Panettoni da collezione un regalo natalizio che amalgama arte e abilità dolciaria, che in quel meltin pot di culture tutto siciliano aggiunge il barocco della sua pasticceria al trionfo dei suoi ingredienti a chilometro zero. “Vincenzo Bellini, Leonardo Sciascia, Claudia Cardinale, Sant’Agata, Luigi Pirandello, Antonello Da Messina, i Pupi. Sette panettoni artigianali e sette sguardi siciliani che hanno fatto grande e fanno diversa la Sicilia” racconta Nino Marino, titolare di Vincente Delicacies. “Abbiamo selezionato sette sguardi che rappresentassero il meglio della Sicilia nella pittura, nella musica, nel teatro, nel cinema, nella fede, nella letteratura, nelle tradizioni popolari. Alla profondità dei sette sguardi corrispondono quindi la qualità degli ingredienti, l’accuratezza del procedimento, la bontà del risultato”.

Vincente Delicacies, novità

Ogni anno si aggiunge un nuovo sguardo, una nuova prospettiva alla linea. Questo Natale è quindi l’anno dei Pupi. Sono infatti le tipiche marionette che presero piede nei salotti della nobilità siciliana del Settecento e che ripercorrono le gesta di Carlo Magno, dei paladini di Francia e dell’Orlando Furioso, patrimonio UNESCO dal 2008. Il panettone artigianale I Pupi, realizzato con lievito madre e 40 ore di lievitazione dalle maestranze pasticcere siciliane di Vincente Delicacies dove regna il principe verde di Bronte DOP, il pistacchio di Sicilia, a cui si aggiunge la pesca locale e gocce di cioccolato fondente. Una produzione quasi totalmente femminile, che vede infatti coinvolte da 45 a 100 donne brontesi, nei periodi di massima produzione.

La linea sguardi

La linea sguardi si trova in boutique specializzate, gastronomie, in grandi store come Rinascente ed Excelsior Milano nella città meneghina, per un acquisto diretto.