Villa d'Este Style 2020

Villa d’Este Style è da sempre un evento imperdibile per tutti gli appassionati di auto d’epoca. Pur tenendosi in maniera fissa dal 2012, il successo e il riscontro da parte della gente sono sempre importanto. L’edizione 2020 aveva però un significato ancora più strategico visto che ci troviamo a poche settimane dalla conclusione del lockdown, momento che ha provato molti di noi sia sul piano psicologico sia su quello economico, ma ritenuto indispensabile per fermare la portata dell’epidemia.

Il raduno si poneva l’obiettivo di celebrare la bellezza di un’automobile che ha fatto la storia. l’Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé Villa d’Este – e che ha dato il via simbolico alla nuova stagionedi appuntamenti per gli appassionati dei motori d’epoca.

Villa d’Este Style 2020: una vettura scolpita nella storia

L’Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé Villa d’Este non può che essere considerata una macchina iconica, caratterizzata da uno stile ben definito e difficile da eguagliare per la concorrenza. Negli anni ’50 sono stati in tantissimi ad averla amata.

L’Hotel Villa d’Este nel 2012 è riuscito ad acquistare un modello di un’Alfa Romeo “Coupé Villa d’Este” e a riportarla a casa. Una scelta davvero emblematica, arrivata al termine di una ricerca lunga ed estenuante. Ma gli sforzi erano ben spesi. L’obiettivo era proprio quello di riportare la vettura nel luogo in cui il modello originale fece il suo debutto al Concorso di Eleganza del 1949. Ancora oggi questa location rappresenta la dimora spirituale di questo raro esemplare. La presenza di questa auto amplifica ulteriormente lo stile di vita elegante che rende l’Hotel Villa d’Este così unico nel mondo.

Un evento memorabile

I protagonisti di questa edizione dell’evento ono stati sei esemplari di Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé Villa d’Este, di cui tre bordeaux, uno blu, uno nero, oltre all’inconfondibile grigio metallizzato di proprietà dell’Hotel Villa d’Este. E quest’anno la manifestazione ha un’importanza ancora più grande visto che ricorrono i 110 anni dalla fondazione dell’Alfa Romeo.

Accanto a questi capolavori, sono state esposte delle automobili con una certa affinità elettiva, rigorosamente Alfa Romeo 6C 2500. Si tratta di due Coupé di Touring, due Cabriolet e una berlina speciale di Pininfarina. A queste si aggiungono una Freccia d’Oro e una GT SS carrozzate dall’Alfa Romeo.

Poter contare su una partecipazione di pubblico importante non può che rendere soddisfatti gli organizzatori. “Siamo orgogliosi di aver assistito a un’edizione di successo. La passione per le auto si è unita perfettamente all’atmosfera inconfondibile che si respira qui, dando vita ad una esperienza eccezionale che celebra l’essenza stessa di Villa d’Este” – sono state le parole del Dottor Giuseppe Fontana, Presidente del Gruppo Villa d’Este.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Danilo Zucchetti, Direttore Generale del Gruppo Villa d’Este: “Questo appuntamento racconta la relazione speciale tra un hotel iconico come Villa d’Este e un’auto unica dal design senza tempo. Sono due esempi di stile inimitabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *