Valtellina
Valtellina

In tempo di Coronavirus, la Valtellina può essere visitata virtualmente con uno smartphone, un tablet o un computer. Il tour comprende quattro tappe da non perdere.

Il Parco Nazionale dello Stelvio

Ovviamente si parte dal Parco Nazionale dello Stelvio, il più esteso dell’arco alino e uno dei più antichi in Italia. Per circa tre quarti il Parco si sviluppa oltre i 2000 metri, fino a quota 3.905 m, e per buona parte sul territorio dell’Alta Valtellina (Sondalo, Valdisotto, Bormio, Valfurva, Valdidentro e Livigno). In attesa di poter visitare questo paradiso naturale, i piccoli possono andare alla scoperta dei numerosi animali che lo abitano. Ogni venerdì, sul profilo Instagram Valtellina Official verrà pubblicato nelle stories la scheda di un animale del Parco da scaricare e colorare.

Giro d’Italia Virtual

Dici Valtellina e pensi al Giro d’Italia. Rinviato quello vero, è già nato Giro d’Italia Virtual by Enel, esperienza digitale in collaborazione con Garmin Edge e Tacx. Tutti gli appassionati di ciclismo potranno sfidare sé stessi e i propri amici pedalando virtualmente sui tracciati di 7 tappe iconiche del Giro d’Italia 103. Quella della Valtellina andrà in scena da sabato 2 a martedì 5 maggio quando verranno virtualmente percorsi gli ultimi 30 km della tappa del Giro (dalle cascate del Braulio, sul Passo dello Stelvio fino ai laghi di Cancano). Partecipare è semplice e gratuito. Ex corridori e tutti coloro che si iscriveranno sul sito e che dispongono della strumentazione necessaria parteciperanno alla competizione.

Terazzamenti in Valtellina

La terza tappa virtuale riguarda una collana di video su YouTube realizzata dal Consorzio Tutela Vini di Valtellina. La voce guida (anche sottotitolata) di un esperto fa scoprire dove e come nascono i corposi ed eleganti vini della Valtellina. Una camera 360 ha realizzato i video e questo permette di far vivere all’utente un’esperienza immersiva. Infatti, grazie alle apposite frecce presenti sulla schermata mentre l’esperto parla si può esplorare e osservare tutto il paesaggio circostante.

La montagna a casa

Infine nella rassegna di documentari e film online “La montagna a casa” proposta dal Club Alpino italiano in collaborazione con Sondrio Festival, Parco Nazionale dello Stelvio trovano spazio anche contenuti dedicati alla Valtellina, alle sue montagne e ai suoi uomini Uno degli appuntamenti è stato dedicato a Luigi Bombardieri con “Solo in volo” di Luca Maspes (Italia, 2018, 31 min). Un altro documentario riguarda i Pasquali di Bormio, una tradizione unica che va in scena ogni anno il giorno di Pasqua. Altro tributo online ancora dedicato alla Valmalenco è quello intitolato “Lana di Salamandra”. Infine, un altro video è dedicato alla Valtellina e in particolare alla storia della lana a Livigno, località dove erano presenti due ingegnosi e complessi macchinari per cardare la lana, risalenti alla metà del 1800.