Valerio Gridelli, ad Viasat spa, ha parlato ai microfoni di Time Magazine a margine dell’Automotive Dealer Day di Verona.

L’intervista a Valerio Gridelli

“Perchè essere presenti? Il dealer day per Viasat è strategico più che importante. Due anni fa abbiamo deciso di investire pesantemente sul canale dei dealer, delle concessionarie, e lo ha fatto con un processo molto strutturato e impegnativo. Lo ha fatto sviluppando una soluzione propria, il portale Viasat Dealer Portal, mettendo a disposizione delle concessionarie tutta le tecnologie Viasat. Fanno in modo che ci siano prodotti e servizi all’avanguardia. La grande differenza è che rispetto ad altre soluzioni noi offriamo al dealer l’opportunità di fidelizzare il cliente, quindi non è solo la vendita di un prodotto con dei servizi. Il nostro progetto è mirato all’interesse del dealer che attraverso la nostra diagnostica ha la possibilità di monitorare lo stato di salute dei veicoli che hanno installato Viasat e verificare che vada tutto bene. Qualora ci siano delle criticità, delle spie che danno un alert la concessionaria è in condizione di informare il cliente evitando così un controllo molto più invasivo o una riparazione molto più costosa ma anche e soprattutto salvaguardare la sicurezza personale delle persone. Questo è il grande contenuto che stiamo portando avanti insieme a due partner d’eccezione. Sono Mapfre, già presente da 15 anni sul mercato dei dealer, e la consulenza di Kairos che, esperta in telematica, ci aiuta a commercializzare al meglio i nostri prodotti.

Come ha risposto finora il mercato?

“Il mercato è un mercato che ha bisogno di metabolizzare l’innovazione. Il mercato dei dealer è molto vivace ma non sempre recepisce velocemente l’innovazione. Noi abbiamo lavorato e stiamo lavorando moltissimo sulla formazione. E’ uno dei punti fondamentali del nostro progetto e in particolare è compito di Kairos. Ci sta dando dei risultati davvero estremamente soddisfacenti perchè oggi abbiamo molte centinaia di dealer che sono clienti di Viasat con questo progetto. I numeri crescono di giorno in giorno ma noi non ci fermiamo. Siamo particolarmente ambiziosi e sappiamo che le potenzialità sono ben maggiori di quelle che abbiamo finora sfruttato”.