Tunisia

Vicina ed esotica, la Tunisia è una meta perfetta in ogni momento dell’anno. Perché non approfittare dei ponti di Pasqua e del Primo Maggio per godere di un’anteprima dell’estate? È l’occasione perfetta per andare alla scoperta di questo territorio unico dove cultura e storia berbera, romana, araba, andalusa e francese si fondono in un caleidoscopio di colori, profumi e architetture. Colorata, libera e affascinante: la Tunisia è piena di vita. Offre infatti un’ampia scelta di attività: arte e cultura, spa e centri di talassoterapia, natura incontaminata ma anche buon cibo e divertimento. Si rivela sempre più una destinazione adatta a tutti: coppie, famiglie, compagnie di amici e senior.

Tunisi

La capitale Tunisi mescola influenze nord africane, mediorientali ed europee. La città conserva ancora il suo fascino senza tempo con architetture tradizionali ed uniche. Alcuni palazzi sono invece stati convertiti in bed & breakfast, sale da tè, ristoranti o gallerie d’arte. La maggior parte degli edifici sono impreziositi da magnifiche terrazze dalle quali si può ammirare il panorama e ascoltare la chiamata alla preghiera dei Muezzin. “Perdersi” passeggiando per i vicoli della medina è un vero piccolo viaggio tra laboratori di artigiani, botteghe centenarie. La città offre poi moltissimo altro da vedere: i resti cartaginesi, l’intricata medina, la moschea Zituna, il coloratissimo souk e il Museo nazionale del Bardo. Il museo archeologico è situato nella meravigliosa e fastosa residenza del bey del XIX secolo: dal grande giardino svettano i tre piani dove sono esposte, tra le molte, la collezione più ricca di mosaici romani.

Tunisia sinonimo di libertà

Tunisia, dicevamo, è sinonimo di libertà. E cosa può esserci di meglio di infiniti spazi aperti, come ad esempio il deserto del Sahara. Qui si ha l’occasione di rientrare in contatto con la natura. Addentrarsi tra le dune del Grande Erg con una vera carovana o viverlo senza rinunciare alle comodità, allora il glamping sarà la soluzione ideale. Tra Douz e Ksar Ghilane sorgono dei veri e propri accampamenti, campeggi o hotel dotati di tutti i comfort, ecosostenibili, nati dall’unione dei concetti di glamour e camping. Imperdibile la visita di Douz, l’oasi più grande e antica della Tunisia con il suo coloratissimo souk del giovedì, Chott El-Jerid il vastissimo lago salato della Tunisia che si presenta come una forte depressione del terreno esteso per oltre 5000 km² fino all’oasi di Ksar Ghilane nel Grand Erg Orientale.