Tunisia

Presso l’Ambasciata Tunisina a Roma Foreign Investment Promotion Agency (FIPA), ente governativo creato per favorire l’attrazione degli investimenti esteri in Tunisia, e SIMEST, la società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti hanno firmato un accordo. Assicura il sostegno finanziario all’export e all’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Tunisia, l’accordo

La partnership è stata firmata alla presenza di Moez Sinaoui, Ambasciatore della Repubblica Tunisina in Italia da Bilel Dardouri, Direttore di FIPA-Milano e Mauro Alfonso, Amministratore Delegato di SIMEST. Ha l’obiettivo di sviluppare una strategia comune per migliorare le relazioni commerciali tra Italia e Tunisia. Stabilendo una cooperazione reciproca e rafforzando la promozione e l’agevolazione degli investimenti privati nei due Paesi.

Obiettivi

L’accordo permetterà, quindi, di mantenere un dialogo costante volto all’individuazione di aree di investimento a vantaggio di entrambe le nazioni, incoraggiando anche la ricerca congiunta attraverso lo scambio di competenze tecniche e opportunità di formazione.

Simest

Simest è la società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti che sostiene la crescita e la competitività delle aziende italiane che operano anche all’estero. Affianca l’impresa per tutto il ciclo di sviluppo internazionale, dalla prima valutazione di apertura a un nuovo mercato fino all’espansione attraverso investimenti diretti esteri. Le linee di attività sono infine i Finanziamenti agevolati, le Partecipazioni al capitale e il Supporto all’Export.

Fipa-Tunisia

L’Agenzia per la Promozione dell’Investimento Estero «FIPA-Tunisia» è un ente pubblico. Creato nel 1995, sotto la tutela del Ministero dell’Economia, delle Finanze e del Supporto agli Investimenti. La sua missione consiste quindi nel dare il sostegno necessario agli investitori stranieri e a promuovere l’investimento estero in Tunisia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *