Treatwell
Treatwell

Vivere in città ha i suoi pro e i suoi contro: tra questi vi è la quotidiana necessità di fare i conti con una qualità dell’aria generalmente bassa, che può nuocere alla salute di tutto il corpo. Pelle e capelli sono facile bersaglio degli agenti inquinanti, ma non tutto è perduto. Per aiutare a preservarne la bellezza e il benessere dalle minacce delle polveri sottili, Treatwell è il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti beauty e benessere. Ha steso una pratica guida ai trattamenti antismog, capaci di favorire il ricambio cellulare e l’ossigenazione dei tessuti e riportare viso e chioma al loro antico splendore.

Pulizia del viso: sì, ma quale?

Un’accurata detersione è sempre fondamentale, a maggior ragione se si è costantemente esposti allo smog, che occlude i pori e ostacola l’ossigenazione cutanea. Quando si tratta di pulizia del viso, dall’estetista non c’è che l’imbarazzo della scelta. Associata al rituale dermopurificante contrasta i rossori, le impurità e l’effetto lucido che affliggono chi deve fronteggiare ogni giorno la pesante atmosfera urbana. Si inizia con un massaggio alla schiena, che di riflesso prepara il viso a ricevere il trattamento. Si prosegue con uno scrub e un altro massaggio rilassante, questa volta alle tempie, alle guance e al mento, per poi passare all’applicazione di una maschera enzimatica e di una crema idratante e lenitiva.

Hydraskin

C’è poi l’opzione Hydraskin. E’ un percorso sensoriale strutturato in quattro trattamenti nell’arco di trenta giorni, studiato per ottenere risultati tangibili e duraturi nella fase di rigenerazione della pelle. Avviene ogni 28 giorni. Ciascuna seduta prevede l’aspirazione indolore dei comedoni accompagnata da un lavaggio dermico profondo, l’erogazione di ossigeno puro al 90% per stimolare il rinnovo cellulare e, per finire, l’applicazione della rivoluzionaria maschera al LED, che sfrutta le luci blu, rossa, verde e bianca per un’azione di foto-ringiovanimento. Avveniristica anche la pulizia del viso con ultrasuoni, perfetta per le pelli più delicate. Mal sopportano il vapore utilizzato nel trattamento “tradizionale”. Tendono a rossori e irritazioni. Le onde sonore, impercettibili all’orecchio umano, vengono generate da un apposito applicatore. Appoggiato sul volto, produce un piacevole micro-massaggio e ottimizza la circolazione.

A tutto detox con il carbone vegetale

Dopo l’esposizione agli agenti inquinanti è fondamentale decongestionare la pelle per preservarne la salute. Via libera allora ai trattamenti viso detossinanti, con cui liberarsi dello smog che aggredisce la pelle. Perfetti per lo scopo quelli che impiegano la polvere minerale di carbone nero vegetale, capace di regolare la produzione di sebo e purificare la cute, grazie alle sue proprietà astringenti. Da non sottovalutare anche il potere dell’Hamamelis. E’ una pianta raccolta nelle foreste umide della Virginia dalla straordinaria azione riequilibrante e, quindi, perfetta per “disciplinare” l’attività delle ghiandole sebacee stressate dall’inquinamento.

Cocktail di vitamine

La disidratazione è uno degli effetti più visibili dell’inquinamento sulla pelle. I trattamenti viso idratanti vengono però in soccorso della cute che lancia l’SOS aridità. L’operatrice massaggia sul volto un cocktail di vitamine e olii essenziali delicati, profumati e privi di nichel e parabeni, capace di infondere energia, luce e nutrimento anche alle pelli più secche. Potente alleato della pelle contro l’inquinamento è il trattamento viso alla vitamina C. L’estetista si serve di prodotti e sieri a base di questa portentosa vitamina – capace di stimolare la produzione di collagene, illuminare l’incarnato e migliorare la circolazione – per contrastare gli effetti dell’inquinamento, ridurre le discromie e migliorare l’elasticità della pelle. Il risultato è un aspetto immediatamente più sano, disteso e luminoso.

Proteggere, rigenerare, rivitalizzare

Come se non bastasse, l’inquinamento è responsabile anche di accelerare il processo di naturale invecchiamento cutaneo. Oltre ai più classici trattamenti antiossidanti per incentivare il rilascio di collagene, per correre ai ripari Treatwell suggerisce di provare il trattamento viso al melograno e mosto d’uva, che sfrutta le proprietà cosmetiche della vite per inibire la produzione di radicali liberi e contrastare così la perdita di tonicità causata dallo smog.

Anti-smog

Per difendersi dall’inquinamento è stato inoltre messo a punto il trattamento intensivo protettivo anti-smog. L’operatrice prima deterge il viso per dare tregua alla pelle dagli elementi contaminanti. Applica una maschera ricca di acido salicilico. Libera i pori dalle impurità dovute agli agenti inquinanti, e di peptidi di avocado che riparano la pelle. Dopodiché è la volta di una maschera peel-off disintossicante e capace di “fissare” e intensificare le proprietà di ciascun prodotto utilizzato in precedenza, seguita da una crema che riattiva il metabolismo della pelle. I centri estetici italiani propongono anche il trattamento viso biorivitalizzante, che infonde energia alla pelle stressata e attenua il rilassamento cutaneo grazie al lavoro di squadra di scrub, sieri, creme idratanti e lenitive e massaggi mirati: basta una seduta per notare la differenza.

Capelli a prova di città

Non solo il viso, ma anche i capelli soffrono per l’atmosfera e gli ambienti poco puliti. I parrucchieri, però, hanno più di un asso nella manica per mantenerli in salute. Il primo è la piega antismog. Comprende un peeling detossinante per proteggere il cuoio capelluto dagli attacchi dello smog. C’è poi il trattamento capelli alla bava di lumaca: ricca di proteine, questa miscela naturale leviga la cute e protegge i capelli dagli agenti inquinanti, dall’umidità e dai raggi UV. La natura è la grande protagonista anche degli impacchi ai fanghi di argilla, che purificano il cuoio capelluto, e dei trattamenti all’acqua termale, soluzione ideale per rivitalizzare la fibra capillare, idratare la cute e prevenire le doppie punte.

Un bagno di benessere

Chi cerca una soluzione all-in-one per dare sollievo a tutto il corpo in una mossa sola può immergersi nella tinozza Ofuro e abbandonarsi all’antico rituale del bagno giapponese. La tinozza Ofuro sprigiona ossigeno, decongestionando le vie respiratorie, ripulendo naturalmente la pelle dalle impurità, dallo smog e dallo stress e favorendo il drenaggio delle tossine e dei liquidi in eccesso. Un vero e proprio toccasana made in Japan.

Dichiarazioni

“L’inquinamento mette a dura prova il nostro benessere e chi non ha la possibilità di allontanarsi dalla città per scrollarsi di dosso lo smog, anche solo per un breve periodo, può trovare in Treatwell un prezioso alleato. Con un ampio network di professionisti e una vastissima offerta di trattamenti, consultando la piattaforma è facile trovare e prenotare sette giorni su sette il servizio e il salone più adatti alle proprie esigenze, prendendosi cura di sé alle proprie condizioni”. Lo dichiara Chiara Cassani, Senior Communications Manager di Treatwell Italia.