A Palazzo Bovara celebrata la collaborazione con Confcommercio

Unire tradizione e innovazione in un unico posto, abitato da milioni di persone che quotidianamente acquistano e vendono oggetti. L’idea è stata di eBay, con la collaborazione di Confcommercio, che ha deciso di ospitare sul suo marketplace le eccellenze della tradizione milanese. Aiutandole, di fatto, anche nella rivoluzione digitale.

Le imprese storiche di Milano su eBay.it

L’idea è tanto geniale quanto semplice: dare l’opportunità ad imprese storiche di Milano, membri del Club Imprese Storiche, quelle con più di 25 anni di attività, di sbarcare su eBay e creare il proprio negozio online. Una novità assoluta nel panorama italiano alla quale hanno aderito ben venti aziende, rappresentanti dei più diversi settori imprenditoriali: dalla moda allo sport, dalla vetreria alla coltelleria di pregio e così via. Ho avuto la fortuna e l’onore di poter essere presente alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa avvenuta a Palazzo Bovara, Circolo del Commercio di Milano; presente anche Alessandro Mattinzoli, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, si è celebrata l’unione tra tradizione e innovazione. E per me che vivo da sempre a Milano poter vedere, tra i premiati, anche la Libreria dello Sport, un punto di riferimento per tutta la Lombardia per chi ama i libri dedicati allo sport, è stato quasi emozionante. 

eBay al fianco delle imprese

Un percorso, quello della digitalizzazione e dello sbarco su internet, non avvenuto per caso. E difatti eBay ha precisato, tramite la sua responsabile dell’area tech Federica Ronchi, che le imprese storiche hanno acquisito tutte le competenze necessarie per affrontare la sfida attraverso training mirati. Alla conferenza era presente anche Susana Voces, General Manager di eBay in Italia e Spagna: “L’obiettivo di questo progetto, unico in Italia, è valorizzare la storia e la tradizione che queste imprese portano avanti, offrendo loro strumenti innovativi per poterla non solo preservare ma anche diffondere a un bacino di utenti davvero globale – le sue parole – queste imprese vanno a unirsi agli oltre 35.000 venditori in Italia che hanno scelto eBay per aprirsi al mondo. Oggi infatti, quasi 7 venditori italiani su 10 esportano i loro prodotti attraverso la nostra piattaforma”.

Le istituzioni, ma non solo

La presenza di Alessandro Mattinzoli, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, certifica di fatto la vicinanza anche delle istituzioni ad un progetto che definire lungimirante è fin troppo riduttivo. E lo sa bene anche Alfredo Zini, coordinatore del Club Imprese Storiche di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, anch’egli presente alla conferenza stampa: “Il valore degli imprenditori storici del Club dipende ora più che mai dalla loro capacità di innovare – ha precisato – questo è il momento ideale, anche per le imprese di piccole dimensioni, di entrare nel mercato del commercio elettronico”. E i dati sono incoraggianti: secondo i dati diffusi dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, le imprese che fanno eCommerce in Lombardia negli ultimi 5 anni hanno registrato una crescita del 58%. Il futuro è già adesso.