Toyota

Giornata importante in casa Toyota. Nel vecchio cantiere automobilistico adiacente all’ex stabilimento Higashi-Fuji, è andata in scena la cerimonia per la costruzione della rivoluzionaria Woven City. Presenti il governatore Heita Kawakatsu della prefettura di Shizuoka, al sindaco Kenji Takamura della città di Susono e ad altri ospiti.

Dichiarazioni

“Il progetto Woven City inizia ufficialmente oggi. Agire come si è deciso non è un compito facile. Desidero esprimere la mia più profonda gratitudine a tutti coloro che fino ad oggi hanno collaborato e supportato il progetto. I punti fermi di Woven City sono rappresentati dall’essere “incentrata sull’uomo”, “un laboratorio vivente” e “in continua evoluzione”. Insieme al supporto dei nostri partner in questo progetto, affronteremo la sfida di creare una società futura in cui tutti possano vivere felici”. Lo ha dichiarato il Presidente di Toyota Akio Toyoda.

Toyota, Woven City

Per essere pronti ad un’era nella quale tutti gli ecosistemi sono connessi, Toyota ha annunciato la costruzione della Woven City al CES 2020 di Las Vegas, negli Stati Uniti a gennaio. Attraverso lo sviluppo tecnologico e nuovi servizi Woven City vuole contribuire alla creazione di una società migliore per tutti.

Che cos’è

Woven City è un progetto caratterizzato da un approccio che mette l’uomo al centro per lo sviluppo della comunità. Nell’ambito del processo di trasformazione in una azienda di mobilità, questo progetto prevede l’utilizzo di nuove tecnologie in un ambiente reale in un ampio ventaglio di applicazioni, come la guida automatizzata, la mobilità personale, la robotica e l’intelligenza artificiale (AI). Offrirà molte opportunità alle imprese e ai ricercatori di tutto il mondo.

Un pensiero su “Toyota, posa della prima pietra della Woven City”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *