L’obiettivo principale di Hyundai è quello di sostenere attivamente lo sviluppo di veicoli green. Ecco che ha presentato a Seul la SUV Fuel Cell, una concept car a idrogeno di II° generazione.

Progetto SUV Fuel Cell: veicoli a zero/basse emissioni

L’intento di Hyundai è quello di realizzare entro il 2020, 31 modelli differenti a zero o a basse emissioni. Quindi ha iniziato a lavorare su una vettura che utilizzi la IV° generazione della tecnologia a celle a combustione.

La SFC, è stata realizzata partendo dalla base del prototipo FE Concept, presentato al salone di Ginevra 2017.

SUV Fuel Cell-Prototip-FE-Concept

La vettura realizzata dai progettisti Hyundai è un concentrato di tecnologia ed innovazione. Innanzittutto, i 20 anni di esperienza acquisite in ambito ricerca e sviluppo, sono serviti a migliorare le prestazioni e l’autonomia di questo SUV a idrogeno. In secondo luogo, l’esperienza acquisita con la ix35, che è stata la prima auto di serie a idrogeno prodotta al mondo, è servita per definire molti aspetti tecnici.

La tecnica

Per sviluppare il progetto, i tecnici si sono focalizzati innanzitutto su 4 elementi fondamentali:

  • Efficienza del sistema Fuel Cell
  • Prestazioni
  • Durabilità
  • Miglior rapporto capacità/peso del serbatio

Dunque per ottimizzare l’efficienza del sistema Fuel Cell, si sono concentrati sulle performance delle celle a combustibile. Così facendo, sono riusciti a ridurre il consumo di idrogeno, portando l’autonomia del SUV a circa 800 Km con un pieno.

Ridurre i consumi non significa ridurre anche le prestazioni. La potenza massima erogata è di 163 cv, valore più che ottimo, che da la possibilità di avere una guida brillante e divertente. Un altro aspetto da non sottovalutare, sulla quale Hyundai ha lavorato in modo approfondito, è la longevità del veicolo. Dunque sviluppando la tecnologia dei catalizzatori, sono riusciti ad aumentare la durabilità del sistema Fuel Cell.

Uno studio molto complesso è stato fatto per ottimizzare il rapporto capacità/peso del serbatoio. Per ottenere un buon bilanciamento ed una capacità gravimetrica (massa di idrogeno immagazzinato rispetto al peso del serbatoio), si è realizzato una nuova tipologia di serbatoi compositi a strati.

Il design

Il concept che è stato presentato a Seul, non è così differente dalla vettura che verrà prodotta. Con linee molto semplici e fluide che sottolineano la sua natura ecologica, questo SUV, piace molto.

Dunque il design di questo SUV, pur essendo minimalista, è molto futurista. Molti sono i dettagli che ne determinano lo stile, come il gruppo ottico anteriore e i bellissimi cerchi in lega leggera che sono stati sviluppati appositamente. Mentre da una parte si voleva realizzare un design accattivante, si è voluto pensare anche agli aspetti tecnici e funzionali. Difatti i cerchi sono stati studiati per ridurre la resistenza aerodinamica.

Inoltre l’aspetto high-tech del SUV e di determinati elementi che lo compongono, sono stati realizzati per ottenere un coefficiente aerodinamico ottimale.

Gli interni

Anche gli interni sono stati pensati in stile minimalista/futurista. Innanzitutto i tecnici hanno voluto sviluppare un grado di ergonomicità atta a migliorare l’esperienza di guida. Dunque si sono concentrati sull’alto e ampio cruscotto che incorpora il grande display, dove è possibile leggere tutte le informazioni di infotainment. Ecco, anche l’abitacolo è ultra moderno e molto elegante.

Il nuovo veicolo disporrà anche di tecnologie avanzate di guida assistita: i dettagli delle nuove funzionalità, insieme al nome, saranno svelati a Gennaio 2018 in occasione del lancio ufficiale al CES di Las Vegas. Successivamente inizierà la commercializzazione nei più importanti mercati mondiali.

Mentre sviluppa progetti sempre più innovativi e ad emissioni zero, sulle basi della IONIQ, Hyundai attualmente sta puntando su tre tipologie di motorizzazioni: Hybrid, Electric e Plug-in Hybrid.

Gli sviluppi futuri

“Con un rendimento eccezionale, uno stile lineare e prestazioni senza compromessi, la nostra nuova generazione di SUV fuel cell è il perfetto esempio di veicolo ecologico del futuro”, ha dichiarato Lee Ki-sang, Senior Vice President presso l’Eco Technology Center di Hyundai Motor Group. “Hyundai sarà al vertice nello sviluppo e nella produzione di veicoli green in linea con una società vicina alle quasi zero emissioni”.

Per concludere, il Gruppo intende dar vita a una gamma elettrica che spazia dai segmenti minori ai più grandi e lussuosi modelli del brand Genesis. Lo sviluppo dei veicoli elettrici di Hyundai avrà luogo in tre diverse fasi:

  • nella prima metà del 2018 con l’arrivo della versione elettrica di Hyundai Kona
  • nel 2021 con la presentazione del modello elettrico di Genesis
  • dopo il 2021 con il lancio di un veicolo 100% elettrico con un’autonomia di 500 km

Dunque nei prossimi anni, vedremo uno sviluppo esponenziale di veicoli a zero emissioni. Inoltre, Hyundai svilupperà la sua prima piattaforma per veicoli elettrici puri, che consentirà all’azienda di produrre diversi modelli con un’autonomia sempre più estesa. Contemporaneamente, Hyundai rafforzerà anche la sua leadership mondiale nella tecnologia a idrogeno. Il Gruppo si concentrerà sul potenziamento degli sforzi in ricerca e sviluppo: l’obiettivo è quello di aumentare le prestazioni e la durata dei veicoli a celle a combustibile, rendendo la tecnologia più economica e applicabile anche alle auto di dimensioni più contenute. Nell’ambito di questi sforzi, Hyundai Motor presenterà un nuovo bus a idrogeno nel quarto trimestre di quest’anno.