Singapore
Singapore

Chi ha sempre pensato che Singapore fosse una città costosa, sarà costretto a ricredersi: sono infatti tantissime le attività che si possono fare non soltanto a piccoli prezzi, ma addirittura…gratis! Spettacoli ricchi di fascino, esperienze immersi nella natura o visite culturali, chi ha in programma un viaggio nella Città del Leone non deve lasciarsi sfuggire l’opportunità di vivere Singapore senza aprire il portafoglio!

Garden Rhapsody

I Supertrees, gli “alberi ipertecnologici” che si trovano a Gardens by the Bay, sono ormai celebri in tutto il mondo. Quello che non tutti sanno è che l’accesso al Parco che li ospita è completamente gratuito. E non solo. I famosi Supertrees offrono ogni giorno due spettacoli di musica, luci e suoni che lasciano incantati tutti i visitatori e per i quali non è necessario pagare nessun biglietto. Gli spettacoli a Gardens by the Bay seguono un tema particolare, come ad esempio Retro Fever. La magia di Garden Rhapsody porta i visitatori in una discoteca degli anni ’70, con luci multicolor e musica a tema (dal 15 aprile al 24 maggio 2019, tranne 4 – 6 maggio). Oppure Garden Rhapsody: Star Wars Edition, con luci abbaglianti e con una composizione di musica leggera che ricorda l’epica colonna sonora della famosa saga (4 – 6 maggio 2019). La Garden Rhapsody è un’esperienza indimenticabile che si può ammirare (gratis!) tutti giorni alle 19.45 e alle 20.45.

Singapore Botanic Gardens

Per chi ama la natura, i Singapore Botanic Gardens sono una delle attrazioni più affascinanti da visitare gratuitamente in città. Si tratta infatti del primo e unico giardino botanico tropicale sulla lista dei Patrimoni mondiali dell’UNESCO. Grazie ai suoi immensi spazi verdi, oltre ad essere un luogo di svago e relax, è la location perfetta per fare deliziosi pic-nic all’aperto durante tutto l’anno. E mentre i bambini si divertono al Garden Children, imparando tutto sulla vita vegetale, gli adulti possono andare in uno dei tanti ristoranti e caffè per rigenerarsi dopo una giornata al sole. All’interno dei Botanic Gardens si trova inoltre il National Orchid Garden. E’ un meraviglioso giardino che vanta la più grande esposizione di orchidee del mondo, con oltre 60.000 piante. Il biglietto d’ingresso costa solo 5 dollari per gli adulti, 1 dollaro per studenti e over 60. E’ gratuito per i bambini al di sotto dei 12 anni.

I templi

Singapore, città multietnica e multiculturale, è ricca di templi e luoghi suggestivi, da ammirare e visitare spesso gratuitamente. Nel centro di Chinatown, ad esempio, si trova il coloratissimo Sri Mariamman Temple. E’ il più antico tempio indù di Singapore, che merita assolutamente una visita. Il fatto che un tempio indù si trovi nel quartiere cinese è l’esempio perfetto del melting pot di Singapore. La convivenza serena e pacifica tra culture diverse in questo piccolissimo Paese. Abbellito da sculture elaborate e colorate, il suggestivo Thian Hock Keng è invece il più antico tempio cinese di Singapore; da non perdere anche il murale di 44 metri dipinto dall’artista singaporiano Yip Yew Chong sulla parete posteriore esterna del tempio.
A Kampong Glam, il quartiere arabo, si può ammirare poi la Moschea del Sultano, con le sue imponenti cupole dorate e l’enorme sala per le preghiere. La Moschea fu costruita nel 1824 e venne poi ristrutturata nel 1932; tra le curiosità, la base della cupola è decorata con fondi di bottiglia di vetro donate dai musulmani meno abbienti, così che non solo i ricchi potessero dare un contributo concreto alla costruzione.