SIFA per TACC UNIMORE
SIFA per TACC UNIMORE

Sifà crede nelle potenzialità e nell’intraprendenza dei giovani. Da qui il rinnovo dell’accordo con UNIMORE per il progetto TACC. Si tratta di un percorso di formazione accademica dedicato al settore dell’automotive e della mobilità. Il progetto è alla sua terza edizione. E riparte dopo uno slittamento di circa 7 mesi per l’emergenza sanitaria.

Un progetto parte integrante dell’automotive innovation hub

L’iniziativa fa parte dell’International Academy for Advanced Technologies. in High-Performance Vehicles and Engines di UNIMORE. Un progetto che è parte integrante dell’AUTOMOTIVE INNOVATION HUB. Ovvero, il polo nato a Modena con l’obiettivo di tener traccia dei trend sulla trasformazione del settore automobilistico. Quindi, l’auto elettrica, la connettività, la guida autonoma e le nuove forme di mobilità alternativa.

Cos’è TACC

TACC si inserisce in un contesto in rapida evoluzione e sviluppo. Ed è dedicato alle giovani eccellenze che vogliono accrescere le proprie potenzialità nel settore automobilistico. I 30 studenti selezionati sono incoraggiati a sviluppare una propria idea di start-up. Lo faranno attraverso un percorso accademico gestito da docenti universitari, manager e imprenditori.

I ragazzi hanno l’entusiasmo giusto

Roberto Parlangeli, Direttore Centrale di SIFÀ, che parteciperà al corso come “Mentor” del progetto, racconta: “I ragazzi di oggi hanno l’entusiasmo giusto e la freschezza. Ma anche curiosità e competenza. Anche per questo seguiamo direttamente progetti universitari. Inoltre, stiamo coinvolgendo giovani ingegneri in progetti con sguardo al futuro pur nel miglioramento continuo del presente. Solo mirando a un “presente perfetto” si possono raggiungere gli obiettivi di medio e lungo periodo”.