Itinerari tra arte e architettura, esperienze gastronomiche, break dalla vita cittadina prendendosi cura dei cavalli. E un viaggio di ventimila chilometri a bordo di una Willys del 1953 con il navigatore puntato verso l’India. Differenti sfumature di colore con un tratto in comune. La passione per il viaggio, inteso come un mix di esperienze da vivere in prima persona. Una particolare attenzione nel 2020 sarà riposta dalla start-up italiana JoinBed nella “riscoperta” di cultura, tradizioni, arte, buona cucina della Sicilia. Sull’isola mediterranea quattro proposte in altrettante province.

Agrigento e la Sicilia

Ad Agrigento la Casa di Sergio gode di un panorama che spazia dal mare alla celeberrima Valle dei Templi. Le competenze nel campo dell’arte e del design contemporaneo, unite alla passione per la propria terra, permettono all’architetto Sergio Pantalena di accompagnare i viaggiatori in differenti tour. Uno, di tipo culturale, dedicato ai siti monumentali, i musei istituzionali, le botteghe artigiane e gli studi d’autore; l’altro, paesaggistico, alla scoperta della costa mediterranea, dominata da veri gioielli come la scogliera dall’inusuale forma a gradini nota come Scala dei Turchi e la località di Punta Bianca.

Niscemi

L’atmosfera di una tipica abitazione rurale, costruita in cotto, legno e pietra a vista, caratterizza la Casa romantica di Gisella, nel piccolo borgo collinare di Niscemi (Cl) noto per la veduta panoramica sulle vallate circostanti non meno che per i siti storici, quali la chiesa dedicata alla Maria Santissima del Bosco del 1746. Qui l’host Gisella Scibona, wedding planner di professione, propone una cena a lume di candela negli spazi che riecheggiano la cultura contadina del luogo, con prodotti tradizionali del territorio.

Piazza Armerina

La Casa di Lucia di Piazza Armerina (En) è un ideale punto di partenza per scoprire la città. S’incontrano tracce di cultura romana, normanna, barocca ancora ben conservate. Lucia Calabrese, guida turistica, propone un mini-tour che include la visita alla Villa romana del Casale (che copre un’area di 4 mila metri quadrati, e si sviluppa in più stanze, oltre a ospitare un piccolo santuario), dal 1997 inserita tra i siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco per via dei mirabili mosaici antichi. Tra i punti notevoli del tour urbano la Cattedrale di Piazza Armerina, in uno stile eclettico che unisce estetica gotica, manierista e barocca. I locali musei e la biblioteca comunale che custodisce 43 mila volumi.

Carlentini

A Carlentini (Sr) la Casa della stalliera, in collina a pochi chilometri dal mare, è immersa in un contesto naturale dominato dai tre ettari di giardino ben curato. Ad accogliere i viaggiatori nelle attività della propria giornata-tipo è Sandra Bordonaro. E’ l’host che ha scelto di vivere a diretto contatto con la natura. Come? Dedicandosi alla cura dei cavalli, nella locale scuderia, e alla coltivazione di verdura e frutta nell’orto. Una personale scelta di “libertà” della frenesia urbana.

Italia-India in fuoristrada

Per i viaggiatori che non temono una lunga avventura on-the-road, con JoinBed nel 2020 l’esperienza From Italy to India, a bordo di un fuoristrada Willys costruito nel 1953, del medesimo tipo dei mezzi militari americani impiegati durante la Seconda guerra mondiale. Sulle “tracce” di Alessandro Magno, al volante vi sarà Amedeo Lovisoni, giovane di Cervignano del Friuli (Ud), appassionati di motori, architettura e lunghi viaggi. Nell’estate 2019 Lovisoni ha definito il tragitto stradale, portando a termine il lungo tour – da Udine passando per Balcani, Turchia, Iran, Afghanistan, Pakistan, fino all’India, con il supporto di JoinBed – che sarà proposto nel 2020 a un numero determinato di viaggiatori. Se la “missione” dall’Italia all’India fosse troppo lunga (indicativamente sono necessari tre mesi per l’intero percorso), tramite JoinBed i viaggiatori potranno partecipare a una porzione, più breve, del tour.