Seat Tarraco
Seat Tarraco

L’anno che volge al termine ha confermato il fatto che i SUV siano le vetture di maggior successo nel mercato nazionale. Un trend peraltro, secondo le previsioni di mercato, destinato a crescere ancora nei prossimi anni. A partire dal lancio della Ateca nel 2016 e Arona nel 2017, Seat ha lavorato perciò tenendo come importante riferimento l’evoluzione del mercato dei SUV. Ha inserto nella propria gamma dei tasselli fondamentali per il posizionamento della marca. L’introduzione della Seat Tarraco, una vettura destinata a segnare un punto di svolta nella storia della Seat, conferma ora la volontà e la strategia. E’ la conquista del mercato dei SUV da parte della Casa di Barcellona per il futuro.

Seat Tarraco, il cliente

Grazie alle prestazioni dinamiche e al suo design, la Seat Tarraco si è posta da subito come ambasciatrice del marchio. Marchio in continua crescita che ambisce a conquistare nuovi clienti. Il cliente della Seat Tarraco appartiene al così detto gruppo degli “expansionist”. Sono persone caratterizzate da uno spiccato dinamismo, perfezioniste, creative e ambiziose. Sono amanti dell’innovazione in ogni sua forma e interessate alla crescita culturale, personale e all’impegno sociale. Tra i principali criteri di scelta di acquisto, per questa tipologia di cliente spiccano elementi come design, tecnologia e connettività, versatilità d’uso e dotazioni di sicurezza. Ingredienti che Seat Tarraco vanta tra le sue caratteristiche e dotazioni.

La gamma motori

Al lancio, SEAT Tarraco è disponibile con motori benzina (1.5 TSI) e Diesel (2.0 TDI) 150 CV e 190 CV, con cambio automatico DSG sempre abbinato alla trazione 4Drive. Tutti i motori della Tarraco soddisfano la normativa anti inquinamento vigente. Il motore a benzina EU6AG dispone di catalizzatore a 4 vie. I motori Diesel dispongono del sistema di riduzione catalitica selettiva SCR. Il motore 1.5 TSI 150 CV Start/Stop vanta consumi che si attestano a 6,3 l/100 km nella versione 5 posti (6,6 l/100 km nella versione 7 posti) nel ciclo combinato, a fronte di emissioni di CO2 pari a 147 g/km (152 g/km nella versione 7 posti). Il motore 2.0 TDI 150 CV Start/Stop vanta consumi che si attestano a 4,9 l/100 km nel ciclo combinato, a fronte di emissioni di CO2 pari a 129 g/km. Il propulsore 2.0 TDI 150 CV Start/Stop 4Drive DSG vanta consumi che si attestano a 5,6 l/100 km nel ciclo combinato, a fronte di emissioni di CO2 pari a 146 g/km. Infine, il più potente 2.0 TDI 190 CV Start/Stop 4Drive DSG vanta consumi nel ciclo combinato pari a 5,6 l/100 km, a fronte di emissioni di CO2 pari a 147 g/km.