Salvatore Esposito
Salvatore Esposito

E’ arrivato il giorno dell’uscita di “Puoi baciare lo sposo“. Da giovedì 1 marzo sarà infatti nelle sale il nuovo film di Alessandro Genovesi. Noi di Time Magazine, dopo averlo visto lunedì in una proiezione riservata alla stampa, siamo andati anche all’anteprima. Mercoledì sera il cast al gran completo si è riunito al The Space cinema Odeon di Milano. Ne abbiamo approfittato per intervistare sul red carpet uno degli attori protagonisti, Salvatore Esposito.

L’intervista a Salvatore Esposito

Salvatore Esposito è diventato famoso per il suo ruolo in Gomorra. Gennaro “Genny” Savastano è però diametralmente opposto a Paolo, uno dei due ragazzi gay attorno a cui ruota la storia di “Puoi baciare lo sposo”. E proprio la prova d’attore di Salvatore ha convinto la critica. “Per me è stata una sfida. Ho fatto altre cose dopo Gomorra ma questo è un salto triplo. Spero che alla gente piaccia”.

Puoi baciare lo sposo
Puoi baciare lo sposo

Scaldarsi con ‘Puoi baciare lo sposo’

‘Puoi baciare lo sposo’ è un film divertente che parla di un amore diverso dal solito. Speriamo di far divertire ed emozionare la gente”, ha aggiunto Salvatore Esposito. Il trentaduenne napoletano è risultato credibile e per nulla irrisorio nella sua interpretazione. Una battuta legata al meteo. “In questi giorni fa freddo e nevica un po’ in tutta Italia, in particolare al sud. Mi auguro che i napoletani ma non solo in questo fine settimana vadano al cinema per scaldarsi, il corpo e il cuore”.

Salvatore Esposito e il Napoli

Salvatore Esposito è un grande tifoso del Napoli e non abbiamo potuto non chiedergli della corsa allo scudetto della sua squadra del cuore. “Devo fare dei gesti scaramantici… I ragazzi di Sarri stanno giocando benissimo, ormai da qualche anno. Sarebbe giusto e meritato che ricevano questo gradito premio”. Così come un premio lo meriterebbe lui per questo film.