Salone di Francoforte addio. Sarà Monaco di Baviera a succedere alla sua concittadina come città ospitante dello show automobilistico tedesco a partire dal 2021, come affermato dall’associazione automobilistica tedesca VDA.

Il Salone di Francoforte chiude 

Monaco di Baviera ha convinto il consiglio di amministrazione della VDA che il suo centro città e le località molto interessanti vicino al centro potrebbero essere utilizzate per ospitare eventi per lo spettacolo, come dichiarato dal presidente della VDA Hildegard Mueller in un comunicato stampa martedì. L’IAA si evolverà da una piattaforma automobilistica a una piattaforma di mobilità, ha affermato la VDA. Il prossimo spettacolo è previsto per settembre 2021.

Il mercato dell’automobile si sposta a Monaco di Baviera

L’associazione ha dichiarato che Francoforte non ospiterà più lo spettacolo dopo quasi 70 anni come sede della mostra biennale delle ultime innovazioni del settore. Berlino, Amburgo e Monaco erano state selezionate come potenziali successori. Il Salone di Francoforte è anche noto con il suo acronimo tedesco IAA (International Automobile Exhibition). È stata una piattaforma di vendita e marketing cruciale per i produttori di automobili, ma l’evento dello scorso settembre ha visto un forte calo di interesse poiché i principali marchi, tra cui il magnete dei fan, Ferrari, hanno deciso di saltare lo spettacolo.

I problemi con gli attivisti ambientali

È stato anche preso di mira dalle proteste degli attivisti ambientali. Il numero di visitatori è sceso del 30% fino alla cifra, comunque ragguardevole, di 560.000. Il contratto della VDA con la società fieristica di Francoforte è terminato lo scorso anno, offrendo all’associazione la possibilità di cambiare sede.