Salisburgo
Salisburgo

Nelle classifiche di Best in Travel 2020, pubblicate da Lonely Planet, spiccano le 10 città da visitare assolutamente nel 2020: al vertice, la città austriaca Salisburgo, punto di partenza per scoprire il Salisburghese e la sua offerta turistica tra natura e cultura.

La classifica di Lonely Planet

Come ogni anno Lonely Planet ha pubblicato Best in Travel, ovvero le classifiche con i 10 Paesi, le 10 regioni (al secondo posto spicca l’Italia con le Marche) e le 10 città da visitare assolutamente nel corso del 2020. Best in Travel infatti si concentra solo sul meglio del meglio. Al termine di lunghi viaggi compiuti da autori e redattori, la giuria di esperti compila le classifiche per aiutare i viaggiatori e guidarli nella programmazione del loro prossimo itineraio. Ogni meta è scelta perché «attuale, stimolante e sorprendente» spiega la Lonely Planet.

Salisburgo al primo posto

Seguita da Washington, Il Cairo e Galway, Salisburgo si posiziona al primo posto. Il 2020 infatti sarà l’anno del centenario del Festival di Salisburgo. Da un secolo, il capoluogo del Land salisburghese è il palcoscenico di opere liriche, concerti di musica classica e spettacoli teatrali. Nel 2020 lo sarà in modo particolare, con mostre ed eventi speciali in tutto il centro storico, spettacoli di prosa, letture e matinée mozartiane.

Il Festival di Salisburgo

I riflettori sono già puntati sull’amatissimo Jedermann di Hugo von Hofmannsthal. E’ basato su un morality play medievale e messo in scena nella Domplatz di Salisburgo, a esattamente cento anni dalla prima rappresentazione al Salzburger Festspiele del 1920, appuntamento che sarebbe diventato tra i più importanti dedicato alla musica e all’opera lirica nel mondo. “Il Festival di Salisbugo è parte integrante della storia e dell’identità di questo Paese”. Lo ha dichiarato Wilfried Haslauer, (Landeshauptmann) Presidente del distretto di Salisburgo. L’edizione 2020 sarà un’occasione per riflettere sulla nascita e sullo sviluppo della kermesse e apre nuove prospettive sul futuro del Festival. Vera chicca della prossima edizione sarà la mostra “Grande Teatro Mondiale” (Graeat World Theatre – The Salzburg Festival Centenary) dal 25 aprile al 31 ottobre presso la Neue Residenz. Un appuntamento frutto della cooperazione tra il Museo di Salisburgo e il Festival di Salisburgo. Offre una retrospettiva sulla storia del Festival in questi cento anni di successi.