Halloween 2019 si avvicina e il pastry chef Roberto Rinaldini propone per questa occasione una nuovissima torta accompagnata dalla corrispettiva monoporzione.

Zucca magica di Roberto Rinaldini

La zucca magica è una vellutata alla zucca e frutto della passione glassata su biscotto croccante alle nocciole leggermente salato. Per l’occasione, gli speciali biscotti ricoperti di cioccolato e decorati uno ad uno a mano si travestono da zombi, vampiri e mummie, tutto per onorare la festa più paurosa di sempre. Così come fanno gli ormai conosciuti Chocopops, stecchi di pralina al cioccolato ripieni di cremino croccante in 3 nuove versioni: mummia, zucca e fantasmino. In aggiunta, una spaventosamente golosa zucca di cioccolato in tre diversi formati di grandezza entra in scena portando con sé i ChocoColor. E’ una rivisitazione in chiave moderna del cremino realizzato con pralinato di mandorle di Sicilia e nocciole delle Langhe, cioccolato in varie aromatizzazioni.

Halloween

Ormai da qualche anno anche in Italia sono in tanti a non ritenere la giornata del 31 ottobre come tutte le altre. Si festeggia infatti Halloween. E’ il giorno che precede la festività di Ognissanti. Il nome deriva proprio da questo: il nome completo è infatti All Hallows’ Eve, che tradotto significa “Notte di tutti gli spiriti sacri”, cioè la vigilia di Ognissanti. La festa ha origine nelle popolazioni celtiche, che avevano scelto questo giorno come un momento per onorare la fine dell’estate. In quel periodo il nome utilizzato era però ben diverso: Samhain. Il nome viene dal gaelico antico Samhuinn, che sta a indicare la fine della stagione dei raccolti, che arriva in concomitanza con l’inizio dell’inverno, ritenuta la fase più difficile dell’anno. In questa notte le anime dei morti tornavano sulla terra con streghe, demoni e fantasmi. Già nel Medioevo indossavano maschere per allontanare la morte e fare riti propiziatori.