River cleaning

Oggigiorno uno dei problemi ambientali più gravi e più pericolosi per il nostro pianeta è quello della plastica che inquina i nostri mari e oceani. Recuperare dai fiumi materiali come bottigliette, sacchetti, posate prima che questi raggiungano appunto le acque salate è diventato vitale. E qui entra in gioco river cleaning.

Che cos’è River Cleaning

River cleaning è un progetto di eco sostenibilità e cultura del riciclo, diverso rispetto a tutti gli altri dispositivi in commercio di raccolta rifiuti nei fiumi, perchè pulisce efficacemente dai detrici di plastica che galleggiano. Una bella notizia visto che la produzione mondiale di plastica è aumentata da 15 milioni nel 1964 a oltre 310 milioni di tonnellate ad oggi. Se la tendenza della produzione dovesse continuare nel modo attuale, il volume della plastica potrebbe raggiungere 34 miliardi di tonnellate nel 2050. E l’80% della plastica negli oceani proviene dai fiumi. Quindi è lì che bisogna darsi da fare per risolvere il problema.

Caratteristiche

Il sistema River Cleaning ha impatto zero, visto che non interferisce con la vita della fauna. E’ totalmente autoalimentato: funziona 24h / 7 giorni senza personale. Consente la navigabilità ed è scalabile in base alle esigenze del fiume. Un sistema di questo tipo può agire sul problema in quasi totale autonomia, producendo risultati estremamente importanti per la salute
del pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *