riomare
riomare

Tonno Rio Mare e Bolton Food insieme per la sostenibilità ambientale. E’ innegabile che conciliare la crescita economica con l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale è una sfida. Una delle più impegnative e importanti che la società dovrà affrontare nei prossimi anni per il bene del pianeta. Una sfida, che Bolton Food ha già raccolto e affrontato in Italia nel suo stabilimento in provincia di Como.

Ecco la trigenerazione con AB

La necessità di razionalizzare il consumo energetico e ridimensionare l’impatto ambientale ha spinto l’azienda a optare per una soluzione tecnologicamente avanzata. Bolton Food ha così deciso di installare un impianto di trigenerazione affidandosi ad AB, azienda italiana leader del settore, realizzando un sistema per la produzione integrata di energia elettrica, termica e frigorifera. Bolton Food Spa è ramo d’azienda della multinazionale Bolton Group, che produce e commercializza differenti beni di consumo ed è presente in 146 paesi. L’azienda ha più di 50 linee di prodotto tra cui Rio Mare, Simmenthal, Omino Bianco, WCNet, Bostick, UHU, Collistar, Somatoline e NeutroRoberts.

L’energia elettrica autoconsumata

Le linee produttive all’interno dello stabilimento di Cermenate consumano molta energia elettrica ed energia termica per tutta la fase di sterilizzazione dei prodotti. Per questo spazio alla trigenerazione AB, che permette di sfruttare al massimo la parte termica dell’impianto. L’energia elettrica prodotta viene così interamente autoconsumata. Mentre il vapore viene utilizzato durante la fase calda del processo di sterilizzazione e l’acqua fredda, prodotta dall’assorbitore, è usata per la fase di raffreddamento del ciclo di sterilizzazione.

Meno CO2 nell’ambiente

“Bolton Food è molto attenta alla crescita sostenibile”, afferma Gian Battista Regonesi, Director of Engineering di Bolton Food. “Accanto agli obiettivi di business bisogna sempre agire avendo ben presente la salvaguardia dell’ambiente – prosegue il dirigente -. Secondo noi la trigenerazione è un investimento che sposa appieno questa politica. Il sistema di AB ci ha permesso un buon risparmio dal punto di vista economico ma contemporaneamente ha modificato il nostro footprint energetico facendoci risparmiare molta energia e abbassando notevolmente la CO2 immessa nell’ambiente”.