Giovanissimo, in soli due anni è passato da fare i dolci in casa ad essere un personaggio televisivo ed autore di un libro. Diplomato alla scuola alberghiera di Montecatini, originario di Pieve a Nievole (un paesino di 9000 abitanti della provincia di Pistoia) ha ereditato le tradizioni di famiglia (il papà era cuoco con esperienze all’estero) con un occhio alle basi della pasticceria moderna. Dopo la partecipazione a “Bake Off Italia” e “Bake Off All Stars Battle”, nel 2019, ha acquisito una maggiore consapevolezza delle proprie conoscenze tecniche. La competizione lo ha stimolato a mettersi alla prova, dal momento che gli piacciono le sfide. Come quella di accettare di scrivere un libro, progetto ambizioso che ha fatto proprio. In “Dolce..ma non scoppio!”, il diciannovenne Riccardo Pagni propone un ricettario semplice, rivolto anche alla casalinga di tutti i giorni, nel quale racconta le sue emozioni. Di seguito l’intervista all’autore

Riccardo Pagni autore, sfida accettata

Non mi sarei mai aspettato di ricevere la proposta di scrivere un libro, un progetto che consideravo anche troppo ambizioso per la mia età – sono le parole di Riccardo Pagni, autore di “Dolce..ma non scoppio!”Sono stati necessari diversi giorni di riflessione intensa, ho dovuto capire se fosse il momento giusto per accettare questa proposta. Ma mi piacciono le sfide, ed alla fine ho accettato” Un libro che non rappresenta solo la parte lavorativa ma parte di se stesso. “La pasticceria è la mia vita e momenti della mia vita sono presenti nelle ricette del libro”

Dolce..ma non scoppio!, ricettario nato tra le mura domestiche

Ricette semplici dagli ingredienti facilmente reperibili. Potrebbero essere tranquillamente definite come le ricette della nonna. “D’altronde sottolinea Riccardo Pagni a mia nonna ho pensato mentre scrivevo la ricetta della Torta Cherubina. Uno chiffon cake alla camomilla, che a lei piace tanto. La Torta Panna e Fragole è invece il dolce che preparavo sempre per il compleanno di mia sorella. Perché le ricette che trovate nel libro nascono tutte nelle mura domestiche, pensate per la casalinga che, con pochi ingredienti, vuole fare cose buone”

Libri e tutorial, formazione da autodidatta

La mia formazione è fondamentalmente da autodidatta – specifica Riccardo Pagni – nonostante abbia frequentato la scuola alberghiera di Montecatini. Compravo libri, che sottolineavo con l’evidenziatore come fossero libri di scuola, seguivo tutorial su You Tube, leggevo articoli su Google” Ad influenzarlo, tra gli altri, Gianluca Fusto, uno dei primi pasticceri italiani ad approcciare la pasticceria francese, e Leonardo Di Carlo. “I loro libri sono per me un autentico punto di riferimento

Bake Off Italia, sfida stimolante

Nel 2019, la partecipazione televisiva a Bake Off Italia e Bake Off All Stars Battle. Nonostante la giovane età è già un personaggio televisivo, sulle orme di personaggi come Ernst Knam e Iginio Massari. “E’ stato il programma televisivo a farmi comprendere le mie reali abilità, la sfida e la competizione mi hanno stimolato”

La pasticceria, per raccontare se stesso

Partecipare a questi programmi – conclude Riccardo Pagni – mi ha aiutato molto, mi ha dato la possibilità di avere una maggiore consapevolezza delle mie capacità” Ha capito di sé e degli altri, di cosa gli altri cercassero in lui. “Ho compreso che alle persone interessava il mio privato, la mia storia. Attraverso i dolci che ho presentato in “Dolce..ma non scoppio!” mi sono raccontato, ritrovarmi poi sullo scaffale delle librerie mi ha fatto riprovare quelle emozioni che avevo provato durante i programmi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *