RC Auto
RC Auto

Lo evidenzia anche l’ACI: all’aumentare dell’anzianità dell’auto aumentano gli incidenti. Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia, ha svolto un’analisi per capire però quanto questa differenza di incidentalità si rifletta sui prezzi dell’RC Auto.

RC Auto, i numeri

Segugio.it evidenzia come in ogni classe Bonus-Malus, il premio assicurativo aumenta proporzionalmente all’età dell’auto. La differenza fra il premio assicurativo di un’auto nuova e quello di un’auto con 10 anni o più di vita cresce all’aumentare della classe di Bonus-Malus, passando dai 77€/anno in classe prima ai 426€/anno in classe 14. Questo significa che a parità di altri fattori un consumatore che assicura un’auto vecchia paga per l’RC auto un premio assicurativo RC Auto significativamente più alto rispetto ad un veicolo nuovo.

Risparmiare

Segugio.it ha quindi effettuato una simulazione per capire quanto si possa risparmiare in un arco temporale di dieci anni sostituendo una vettura vecchia con una nuova. Un consumatore che sostituisca un’auto di 10 o più anni con una nuova in Classe 14 spenderà nei 10 anni successivi circa 1700€ in meno di RC Auto. La stessa simulazione, effettuata per tutti i capoluoghi di Regione italiani, evidenzia che il risparmio in 10 anni è superiore nelle aree territoriali dove i premi assicurativi sono più alti e nei grandi nuclei urbani, con punte di 2870€ a Bari e 2620€ a Napoli. A Roma il risparmio si attesta attorno ai 2450€.

Dichiarazioni

“É diffusa la convinzione che circolare con un’auto vecchia sia un modo per risparmiare -. E’ il commento di Emanuele Anzaghi, Vicepresidente di Segugio.it – . In realtà il risparmio lo si ottiene sostituendo un mezzo vecchio con uno nuovo. Nella valutazione se cambiare auto o meno è importante quindi tenere conto anche dei benefici sui costi dell’RC Auto. Oltre che alla maggior sicurezza ed affidabilità che un mezzo nuovo può garantire”.