Razer Sila
Razer Sila

Razer, leader globale nel lifestyle gaming, annuncia Razer Sila, un router wireless ad alte prestazioni. E’ infatti studiato per gli utenti che necessitano di un servizio WiFi ottimizzato per il gaming, lo streaming e il download di contenuti multimediali. Considerata la crescita del mobile gaming e l’impossibilità di molte abitazioni di gestire una connessione via cavo in ogni stanza. Un WiFi veloce e affidabile è più importante che mai.

Che cos’è Razer Sila

Il router Razer Sila è progettato per garantire un gaming privo di lag e uno streaming fluido e senza interruzioni su una rete wireless veloce. E’ in grado di soddisfare le odierne esigenze degli utenti che si connettono da mobile, console e laptop. Razer Sila dispone di una suite di tecnologie progettate per offrire ai giocatori la connessione WiFi più veloce e affidabile all’interno della propria casa o ufficio con Razer FasTrack, MultiChannel Zero-Wait DFS e funzionalità Mesh con backhaul dedicato. La configurazione e la
gestione tramite un’app mobile rendono l’installazione e l’utilizzo di Sila semplici e veloci.

Il software FasTrack

Il software Razer FasTrack presente nel Razer Sila è un motore QoS proprietario per la gestione intelligente del traffico. Utilizzando la deep packet inspection e la tecnologia di apprendimento adattivo, Razer FasTrack consente agli utenti di assegnare priorità al traffico in
base all’applicazione e ai tipi di dispositivi, dai telefoni cellulari e smart TV ai laptop, PC o console. Con il rilevamento integrato per PlayStation, Xbox e Switch, gli utenti possono facilmente configurare la propria rete per delle esperienze di gioco o streaming più fluide. Razer FasTrack dispone anche di una modalità di gioco one-touch, per riservare automaticamente la
larghezza di banda per i giochi online.

Dichiarazioni

“Con i nostri software e hardware raggiungiamo di continuo nuovi picchi di prestazioni”, osserva Min-Liang Tan, co-fondatore e CEO di Razer. “Ma elevata precisione e bassa latenza possono essere resi inutili se il segnale WiFi diminuisce. Abbiamo quindi compiuto un passo successivo per sviluppare una solida base per il nostro ecosistema, dando vita a un WiFi che funziona indipendentemente da dove ti trovi”.