Racing Beyond Limits, web serie sulle Iron Dames

Si chiama Racing Beyond Limits la web serie che racconta la storia delle Iron Dames, progetto al femminile del Racing Team Iron Lynx. La line-up che, a due anni dalla sua fondazione, ha conquistato un ruolo di assoluto rispetto in alcune delle competizioni endurance più affascinanti del mondo racing, è patrocinato da FIA attraverso la commissione FIA Women in Motorsport.

Iron Dames

Iron Dames è nato e guidato da Deborah Mayer, imprenditrice e ambasciatrice Ferrari per il mondo femminile nel Motorsport. Una Dama sempre al volante del Cavallino Rampante, come Pilota nel Ferrari Challenge, nel programma Ferrari XX e nelle Competizioni GT, determinata a fare del suo progetto una storia di successo. Iron Dames nasce dalla passione innata di Deborah per le auto, le corse, l’equitazione e le sfide sportive e si realizza grazie alla forza e tenacia delle sue compagne di squadra, l’Italiana Manuela Gostner, la Danese Michelle Gatting e la Svizzera Rahel Frey, grazie alle quali è stato possibile per Deborah dimostrare le capacità delle Iron Dames in alcune gare di endurance.

Racing Beyond Limits

La Web Series nasce per divulgare il loro sogno e l’attitudine con cui affrontano l’affascinate impresa. I sei episodi, della durata di 20 minuti circa, raccontano con passione, la loro speciale presenza nel mondo del Motorsport. La narrazione si articola su più piani e punta a dare ampio spazio alle storie individuali. Alla vita privata e alle emozioni delle Drivers e di tutte le figure che hanno reso possibile il progetto. Attimi rubati ai box e frammenti di quotidianità fuori dal circuito. Che si alternano a interviste all’interno del Paddock e a momenti adrenalinici di pura gara. Con una serie che ripercorre l’appassionante esperienza delle Iron Dames. Dal circuito Paul Ricard a Le Castellet, al circuito di Spa-Francorchamps, dalle emozionanti 24 Ore di Le Mans alla 4 Ore di Monza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *