Tifosi, foto Foto di lucia parrillo da Pixabaylucia parrillo da Pixabay"/>
Tifosi, foto Foto di lucia parrillo da Pixabay

Senza i tifosi il calcio non esisterebbe nemmeno. E’ davvero così? Assolutamente sì, il calcio è tifoseria, la tifoseria è il calcio, esistono in simultanea ed una non può escludere l’altra. Sono stati girati numerosi film sul mondo della tifoseria e del fenomeno ultras ed hooligans. Uno di questi è Green Street Hooligans del 2005, un vero e proprio capolavoro del cinema drammatico e sportivo. Il tifoso diventa parte di una famiglia incredibilmente legata e coesa che, spesso, sfocia in organizzazioni al limite dal cameratesco.

Lasciando perdere violenza, politicizzazione, razzismo, ogni causa alternativa e tutto quello che concorre a creare il caos negli stadi, il tifo è qualcosa di sano ed assolutamente permesso e dovuto. In questo articolo sarà possibile prendere atto di quali sono le migliori 3 tifoserie attualmente tra gli stadi.

La più antica squadra del mondo

Un primato italiano nella storia del calcio c’è ed è quello del Genoa. La tifoseria del club genovese è quella che viene definita come la “più inglese tra le tifoserie italiane”. Un motivo c’è ed è legato, per lo più, alla tradizione tipicamente anglo – sassone del calcio genovese. Tale tradizione si può ritrovare anche nel nome completo del club che è, per l’appunto, Genoa Cricket and Football Club. A questa passione tutta inglese per il football, si aggiunge la passione italiana per il gioco di squadra e per il divertimento. Un connubio veramente unico ed assolutamente inimitabile in qualsiasi altra parte del mondo.

Il Derby della Lanterna, appellativo alternativo de match tra le due squadre di Genova, uno dei più sentiti in tutta Italia e la Fossa dei Grifoni è una delle più famose curve di tutta Europa. Una passione inglese quella dei tifosi del Genoa emancipata anche dalla loro canzone preferita: You’ll never walk alone. Canzone, questa, condivisa da molti club e firm in tutta Europa.

I Reds ed il loro tributo agli eroi del Sudafrica

You’ll never walk alone è, però, una delle canzoni emblematiche di un’altra squadra famosissima in tutta Europa: il Liverpool. I tifosi della squadra inglese si sentono, tuttavia, ben poco inglesi. Il loro motto, infatti, è: “We’re not English, we’re Scouse” e dice, si può dire, tutto. I tifosi dei Reds, però, hanno una storia molto particolare, a partire dal nome della loro curva. La curva Kop, infatti, è un tributo alla grandezza della nazione inglese e del suo impero. Forse, però, un tributo più grande al suo esercito.

Durante la guerra anglo – boera in Sudafrica, infatti, la collina Kop era un punto strategico occupato dai militari inglesi, poi sconfitti dagli olandesi. I morti inglesi si contavano a centinaia e moltissimi di questi erano di Liverpool. I tifosi della squadra inglese non poterono non tributare la loro più grande passione ai più grandi eroi che combatterono per la difesa dell’impero.

Le migliori tifoserie al mondo, il primato della Germania

Una cosa hanno in comune moltissime tifoserie delle maggiori squadre europee: la provenienza popolare dei propri tifosi. Liverpool, Manchester, Monaco di Baviera, Dortmund erano città fortemente industrializzate e, per molti di questi lavoratori salariati, l’unico momento di svago era rappresentato proprio da quei 90 minuti di calcio che potevano vivere con i colleghi.

Per questo motivo, memore del suo passato, il Borussia Dortmund mantiene un prezzo assolutamente economico per i biglietti della curva sud del Signal Iduna Park. L’insieme di questi fattori rendono quella del Borussia la tifoseria più amata e spettacolare tra le migliori tifoserie al mondo in Europa.