Qshino di UnipolSai

La cosiddetta legge Salva Bebè ha scosso il mercato dei seggiolini per auto. Qshino di UnipolSai è la risposta sicura e rispondente alle esigenze del mercato.

Che cos’è Qshino di UnipolSai

Il Gruppo Unipol è già leader nelle tecnologie della mobilità con oltre 4 milioni di scatole nere installate nelle auto dei propri clienti. Con Qshino, messo a punto da AlfaEvolution Technology e in commercio da metà dicembre, si è deciso di andare ad aiutare i tantissimi italiani che dovranno necessariamente comprare tali dispositivi. Saranno un milione e 800mila, più 400mila ogni anno a causa delle nuove nascite.

La legge

La Legge era entrata in vigore lo scorso 7 novembre. Fortunatamente un successivo emendamento ha spostato l’obbligatorietà al 6 marzo 2020. Ora però ci siamo per davvero. Qshino permette a chi ha già un seggiolino per bambini o ne acquista uno nuovo sprovvisto del dispositivo antiabbandono di soddisfare i requisiti della Legge.

Come funziona

Qshino di UnipolSai può essere utilizzato sia per i seggiolini usati che per i seggiolini appena acquistati. E’ adatto a tutti i modelli di seggiolini auto. Un’ottima notizia visto non tutti i cuscini presenti sul mercato rispondono completamente ai requisiti previsti dalla legge. L’interazione dell’autista è limitata al primo collegamento Bluetooth® tra smartphone dell’autista e cuscino antiabbandono. Il funzionamento è molto semplice: se l’autista si allontana dal mezzo e porta con sè lo smartphone, alla caduta della connessione Bluetooth tra smartphone e cuscino, l’App su smartphone emette un segnale sonoro ripetuto e viene inoltre visualizzata sull’app una notifica che segnala l’abbandono del bimbo. Tramite l’App dedicata è obbligatorio indicare almeno 3 numeri “amici” che, in caso di mancata risposta dell’autista all’allarme di abbandono bambino in auto, riceveranno un sms con la segnalazione del rischio in corso e il relativo posizionamento del veicolo (se attiva geolocalizzazione su smartphone autista).

Per tutti

Sempre tramite l’App è possibile delegare fino a 5 utenti diversi che trasportano il bambino (nonni, babysitter, fratelli/sorelle maggiori ecc), in modo che il loro smartphone possa connettersi con il cuscino e ricevere gli eventuali allarmi di abbandono.La flessibilità del cuscino UnipolSai è ulteriormente confermata dalla possibilità, in caso di più bambini e quindi più cuscini, di utilizzare con lo stesso smartphone sino un massimo di 3 cuscini antiabbandono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *