Great Wall Motors: l'offensiva europea del gigante cinese

Da Roma alla conquista dell'Italia, addio ai marchi Ora e Wey

Great Wall Motors: l'offensiva europea del gigante cinese

Da Roma alla conquista dell'Italia, addio ai marchi Ora e Wey

Great Wall Motors, un nome noto nel settore automotive per i suoi pick-up e mezzi pesanti degli anni '80 e '90, sta entrando nuovamente nel mercato europeo con una strategia rinnovata incentrata sulla sostenibilità.

L'esperienza luxury tra design e tecnologia

All'evento QC Terme di Roma Fiumicino è stata presentata la nuova Great Wall Wey 03, destinata a diventare l'ammiraglia del mercato italiano, che si inserisce in un affollato mercato con un prezzo di partenza tra i 45 e i 50mila euro. Thiemo Jahnke, brand e marketing director Europe, ha sottolineato il focus su comfort, tecnologia avanzata e un'offerta premium anche nelle versioni base.

Strategia di mercato e nuovi modelli

I brand Ora e Wey, lanciati meno di due anni fa, diventeranno linee di prodotto all'interno di Great Wall Motors. La line-up includerà quattro modelli: Ora 03 e 05 e Wey 03 e 05, con un piano ambizioso di emissioni zero entro il 2030.

Produzione di batterie e nuove motorizzazioni

La nuova fabbrica di batterie di Svolt in Germania, controllata da Great Wall Motors, rappresenta un tassello importante nella strategia di elettrificazione del gruppo. Nonostante il ritardo rispetto alla concorrenza, Jahnke esprime ottimismo sulle possibilità di successo in Europa. Il focus è su prodotti di alta qualità con un'offerta competitiva. L'azienda punta a una copertura globale in Italia attraverso partnership con grandi dealer.

Un futuro promettente

Great Wall Motors si prepara a un ingresso deciso nel mercato europeo, puntando su prodotti tecnologicamente avanzati e sostenibili, con una strategia che promette di rendere il marchio un protagonista nel settore automotive.