FastWay accelera il passo: 80 punti di ricarica veloce

L'impegno di FastWay nella ricarica di veicoli elettrici e i piani futuri per la mobilità sostenibile in Italia.

FastWay accelera il passo: 80 punti di ricarica veloce

L'impegno di FastWay nella ricarica di veicoli elettrici e i piani futuri per la mobilità sostenibile in Italia.

FastWay, operatore nel settore della ricarica pubblica veloce per veicoli elettrici, celebra il suo primo anno di attività con notevoli successi e ambiziosi progetti per il 2024.

Nel corso dell'anno, ha installato 80 punti di ricarica in tutto il Nord Italia, creando "corridoi" che agevolano gli spostamenti dei veicoli elettrici in aree precedentemente carenti di stazioni di ricarica veloce.

La società ha collaborato con oltre 50 Comuni, inclusi Milano, Genova e Novara, e ha siglato partnership strategiche per implementare stazioni di ricarica in parcheggi pubblici presso strutture private come ristoranti, supermercati e centri commerciali.

FastWay è stata selezionata tramite un avviso pubblico come primo operatore per gestire il servizio di ricarica a Gorizia.

Nel 2024, l'azienda prevede di installare altri 250 punti di ricarica veloce, contribuendo allo sviluppo della mobilità elettrica in tutto il Paese.

Carlo Mereu, Fondatore di FastWay, ha sottolineato l'impegno dell'azienda nel fornire soluzioni di ricarica avanzate e accessibili, posizionandosi come uno dei principali operatori indipendenti in Italia nella ricarica ad alta potenza.

Parla anche Gianluca Comin, fondatore di fondatore di Comin & Partners.

Questa è una delle maggiori realtà di consulenza strategica nella comunicazione e nelle relazioni istituzionali in Italia.

Vanta una decennale esperienza nel settore energetico, avendo guidato la Direzione Relazioni Esterne della più grande utility energetica italiana.

Comin ha così commentato: "Sono felice di unirmi a FastWay in un momento cruciale come questo per lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia. Dedicherò la mia esperienza per supportare ulteriormente il percorso di crescita dell’azienda verso gli ambiziosi obiettivi che ci attendono nei prossimi anni, contribuendo al progresso della mobilità elettrica nel nostro Paese. Ringrazio, dunque, gli azionisti per avermi voluto al loro fianco in questo viaggio."