Porsche

La famiglia 718 dà il benvenuto a nuovi membri: con 718 Spyder1) e 718 Cayman GT42), Porsche introduce due modelli particolarmente potenti ed emozionali che vanno a collocarsi ai vertici della gamma 718. Il loro carattere squisitamente sportivo risulterà accattivante per gli appassionati di vetture sportive che ricercano il piacere di guida più puro e apprezzano un’estrema agilità e una vicinanza quasi intima al cuore pulsante dell’auto. Tutto ciò è garantito da un concetto costruttivo perfettamente equilibrato, con il motore al centro della vettura.

Novità Porsche

Per la prima volta in assoluto, la 718 Spyder e la 718 Cayman GT4 condividono la medesima base tecnica. Ciò include il propulsore sei cilindri ad aspirazione naturale da quattro litri, di nuova concezione, abbinato a un cambio manuale a sei rapporti. Il motore boxer sviluppa una potenza di 309 kW (420 CV). In entrambi i modelli il consumo di carburante combinato è pari a 10.9 l/100 km e le emissioni di CO2 sono di 249 g/km.
Mentre la GT4 si configura come modello d’ingresso nel mondo delle GT da strada a marchio Porsche, la Spyder si presta ad affrontare curve di qualsiasi tipo. Entrambi i modelli vantano un’eccellente efficienza aerodinamica, un telaio rigorosamente GT e potenti freni.

Motore

Il cuore pulsante di entrambi i modelli è rappresentato dal nuovo motore boxer sei cilindri da quattro litri. Questa unità ad aspirazione naturale si basa sulla stessa gamma di motori che ha ispirato le unità turbo dell’attuale serie 911 Carrera. Il nuovo e possente propulsore sviluppa una potenza di 309 kW (420 CV), ovvero 35 CV in più rispetto al precedente modello GT4. La terza generazione della Spyder arriva addirittura a 45 CV in più. La coppia motrice massima erogata è pari a 420 Newton metri fra 5.000 e 6.800 giri/min. Le due sportive con cambio manuale superano la barriera dei 300 km/h: la 718 Spyder arriva a una velocità massima di 301 km/h, mentre la 718 Cayman GT4 può raggiungere i 304 km/h. Entrambi i modelli accelerano con partenza da fermo a 100 km/h in 4,4 secondi. I consumi correlati delle sportive con motore centrale sono pari a 10,9 l/100 km in base al ciclo di omologazione NEDC (New European Driving Cycle).

Aerodinamica

Fra le caratteristiche della 718 Cayman GT4 che colpiscono maggiormente va citato il concetto aerodinamico. E’ migliorato sotto tutti gli aspetti. Incrementa la deportanza fino al 50 per cento senza impatti negativi sulla resistenza aerodinamica, dimostrandosi straordinariamente efficiente. A livello aerodinamico, entrambi i modelli traggono enorme beneficio dal silenziatore posteriore monocamera ad arco di nuova concezione: nella sezione posteriore, crea lo spazio per l’inserimento di un diffusore funzionale, cui si deve un buon 30 per cento della deportanza sull’asse posteriore generata sulla 718 Cayman GT4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *