Poony
Poony

Da un’idea di Mattia Leidi nasce Poony, il nuovo servizio per last-mile e fast-delivery in Italia. Poony vuole rivoluzionare il mondo del fast delivery e del settore dei pony express. Offre a privati ed aziende un modo più semplice, veloce ed economico per organizzare le proprie consegne.

Che cos’è Poony

Utilizzando l’applicazione Poony disponibile per iOS e Android, in pochi e semplici passaggi gli utenti potranno richiedere il ritiro e la consegna di pacchi e acquistare ogni tipo di prodotto disponibile. Consegne più rapide, ritiri ovunque. E’ questa la sfida lanciata da Poony. Prevede una maggiore integrazione informatica di tutti gli aspetti che riguardano il last mile di consegna/ritiro di prodotti e d’interazione con il cliente, sia business che consumer. Con Poony, gli utenti possono scegliere il rider disponibile più vicino (Pooner), ordinare ciò di cui hanno bisogno o organizzare la consegna di un pacco

Città e date

Poony sarà disponibile inizialmente nelle città di Milano, Roma e Bologna a partire dal 2019. Nel 2020 sarà la volta di Torino, Barcellona e Madrid che saranno le prime città da cui partirà l’espansione in Europa. Nel 2021 toccherà a Parigi, Lione, Marsiglia, Monaco, Berlino e Londra essere supportate da Poony. Cn il 2022 invece si andranno a integrare anche Dublino, Bruxelles e Amsterdam. Ma in vantaggi non saranno solo degli utilizzatori del servizio. Anche i rider (Pooner) vedranno aumentare sensibilmente le loro entrate. Il compenso che percepirà il rider da ogni singola consegna è superiore a molte altre realtà che attualmente operano sul mercato.

Dati e numeri

L’ e-commerce ha inciso profondamente nel campo della logistica. Lo shopping digitale sta crescendo in modo esponenziale. Per continuare a sostenere questa crescita, si necessita di una soluzione innovativa dal punto di vista dei trasporti. Il crescente numero di spedizioni di beni acquistati online, spinge chi opera nel settore a migliorare sempre più i propri standard di efficienza e affidabilità. Il target di Poony è il 6% del market share, una media di 65,000 consegne giornaliere. L’obiettivo è creare una catena di consegne non solo più veloci, ma soprattutto sostenibili sia economicamente che ecologicamente dato che i Pooner si muoveranno agilmente lungo il fatidico last mile senza gravare sul traffico cittadino.