Un materiale versatile, resistente ed economico, che permette di mimare alla perfezione la resa estetica di materie prime ben più pregiate, ottenendo pavimentazioni sicure, pratiche e dall’impatto eccezionale: il gres porcellanato è sempre più diffuso nelle case italiane e scoprirlo non sorprende.

Tra i vantaggi offerti dal gres ce n’è uno particolarmente apprezzato da chi ama mantenere sempre in ordine la propria casa: il gres è facile da pulire.

In questa breve guida rispondiamo alla domanda “come si pulisce un pavimento in gres porcellanato?” offrendo tutte le informazioni di cui hai bisogno per evitare errori.

Prima pulizia: i consigli per pulire un pavimento in gres porcellanato dopo la posa

La prima pulizia è in assoluto la più importante e delicata. Massima attenzione dunque, perché il rischio è quello di lasciarsi prendere dalla foga e finire per creare graffi o macchie sul pavimento appena posato.

Viceversa, è importante non rimandare questo impegno, perché il pericolo è che polvere, calce, stucchi e altre impurità presenti sulla superficie del pavimento appena posato sedimentino rendendo molto più complessa la rimozione.

In primis, chiedi sempre consiglio a chi ha effettuato i lavori o al fornitore delle piastrelle in gres porcellanato in merito a prodotti indicati e/o accorgimenti particolari da adottare. A seconda delle caratteristiche specifiche delle mattonelle in questione, infatti, potrebbero servire cautele maggiori o minori.

Per la pulizia avrai bisogno di:

La procedura è semplice: utilizza il prodotto puro o diluito (a seconda delle indicazioni presenti sulla confezione) e intervieni in modo deciso, ma senza insistere troppo sugli stessi punti. Controlla con pazienza il risultato del tuo lavoro e non essere troppo aggressivo, pena il rischio di danneggiare subito la superficie del nuovo pavimento.

I consigli in più:

  • controlla su un angolo nascosto che il prodotto detergente non reagisca in maniera diversa dal normale, una volta a contatto con il gres porcellanato;
  • scegli una giornata fresca e non troppo soleggiata se il pavimento da pulire si trova all’esterno: la luce diretta e il calore possono incrementare sensibilmente l’aggressività delle sostanze acide presenti nei prodotti per la pulizia delle pavimentazioni dopo la messa in posa.

Pulizia di routine: come pulire un pavimento in gres porcellanato in modo efficace e sicuro

Non esiste un unico tipo di gres e, di conseguenza, non esistono prodotti e metodi di pulizia efficaci e sicuri su ogni pavimento realizzato con questo materiale.

Come saprai, infatti, le mattonelle realizzate in gres possono mimare alla perfezione l’aspetto delle listelle in legno del parquet, quello delle piastrelle in cotto, dei rivestimenti in cemento e di molti altri tipi di mattonelle per esterni.

Di seguito, ti forniamo indicazioni specifiche per 2 dei modelli di gres porcellanato più in voga e apprezzati:

  • il gres porcellanato effetto legno (con superficie liscia);
  • il gres porcellanato opaco (resina/cemento/pietra naturale con superficie ruvida).

Come pulire i pavimenti in gres porcellanato effetto legno

Le peculiari caratteristiche estetiche delle piastrelle in gres porcellato con effetto legno permettono a questo materiale ceramico di riprodurre fedelmente la texture, i colori e le venature di qualunque essenza lignea.

A differenza dei listelli di legno naturale che compongo un pavimento in parquet, le mattonelle in gres sono molto più solide e resistenti. E meno esposte al rischio di comparsa di macchie. Per contro, il gres presenta una capacità di trasmissione del calore molto inferiore a quella del legno. Ragion per cui una pavimentazione di questo tipo non provoca le stesse sensazioni tattili del parquet.

La pulizia dei pavimenti in gres effetto legno può essere effettuata con scope, panni cattura-polvere o normali aspirapolvere. Per quanto riguarda la detersione, è sufficiente utilizzare prodotti ad hoc per la pulizia dei pavimenti, sempre diluiti in acqua secondo le modalità raccomandate.

Il consiglio in più: evita di utilizzare detergenti lucidanti che potrebbero lasciare residui oleosi sulla superficie al termine della pulizia. Queste sostanze grasse, infatti, possono accumularsi tra le normali venature presenti sulla superficie del gres e formare incrostazioni difficili da rimuovere.

Come pulire i pavimenti in gres porcellanato con superficie ruvida/irregolare

Le piastrelle in gres che mimano l’aspetto della pietra naturale (ad esempio marmo o ardesia) sono spesso caratterizzate da una superficie irregolare. Realizzata appositamente per aumentare il realismo dell’effetto finale e per ridurne la scivolosità (questo tipo di rivestimento è infatti la soluzione migliore per i pavimenti per esterni esposti a pioggia e intemperie).

Il principale problema legato alla pulizia di questa tipologia di gres riguarda la scelta dei prodotti detergenti. Quelli particolarmente schiumosi e aggressivi, ad alto contenuto di tensioattivi, non sono indicati. Le sostanze contenute tenderebbero infatti a infiltrarsi nei micropori del gres. Per poi tornare ad attivarsi a contatto con l’acqua, portando alla formazione di antiestetiche macchie.

Anche in questo caso, ricorda di scegliere un prodotto specifico per gres porcellanato ruvido o per pavimenti delicati. Quindi, procedi normalmente, aiutandoti nella pulizia con una spazzola dalle setole non eccessivamente rigide. Ricorda di risciacquare sempre accuratamente il pavimento al termine della pulizia.