Parco Nazionale dello Stelvio
Parco Nazionale dello Stelvio

Attraversare il Parco Nazionale dello Stelvio è un’esperienza totalizzante, da vivere appieno con tutti i sensi e che permette di ricongiungersi con la propria anima. Per immergersi nella bellezza della sua natura e godere del potere rigenerante che le è insito, il primo passo è spegnere il cellulare e riconnettersi con i suoni, i profumi e le suggestioni che ispira. Il Parco Nazionale dello Stelvio offre spettacoli diversi a seconda dell’altitudine. Dai 700 m fino a oltre 3.900 m s.l.m., i prati e i boschi lasciano spazio a paesaggi solitari e tranquilli, dove passeggiare, lasciarsi accarezzare dai raggi del sole e rallegrarsi con i fischi delle marmotte. Ma il Parco Nazionale se, da un lato, è un luogo idilliaco fatto di ampie vedute, pace e quiete, dall’altro è anche un posto in cui potersi muovere in modo più rapido, con gli sci di fondo – per esempio – ma anche con le ciaspole, in slitta o arrampicandosi su ghiaccio.

Sulle tracce della natura

Il Parco Nazionale dello Stelvio è uno di quei posti che affascinano i grandi e appassionano i più piccoli. Come? Per esempio invitandoli a seguire le tracce degli animali selvatici durante le escursioni. Un’attività possibile fino a marzo, accompagnati da una guida che porterà i bambini nel misterioso mondo degli animali di alta montagna, svelando abitudini e strategie di sopravvivenza. Per premiare la pazienza dei più grandi, i contadini della zona invitano i visitatori a entrare nei loro masi e a riposarsi nella stube sorseggiando un caldo vin brûlé o una tisana. Indimenticabile è l’escursione in notturna nel bosco illuminato dalla luna piena.

Escursioni con le racchette da neve

A disposizione degli escursionisti un’ampia rete di sentieri ben marcati, percorsi di montagna e sentieri solitari. Molti di questi offrono vedute panoramiche spettacolari sul mondo alpino attorno al Gruppo dell’Ortles-Cevedale nel Parco Nazionale dello Stelvio. Indossare le ciaspole significa vivere l’inverno nella sua forma più autentica, vagabondare per boschi immacolati, respirare l’aria fresca e godersi la vista limpida dello scenario montano. Durante questi tour vi sono molte possibilità di sosta fino su alle malghe. Per esempio il sentiero gola Plima al Rifugio Nino Corsi in Val Martello.

Parco Nazionale dello Stelvio in slittino

Lo slittino in Alto Adige ha una grande tradizione e in tutta la regione è una delle attività preferite dalla comunità nel tempo libero. Il divertimento sulle due lame è adatto a tutta la famiglia o a gruppi di amici che hanno voglia di una ‘slittata’ al chiaro di luna.

Sci di fondo e biathlon

Gli ampi altipiani del Gruppo dell’Ortles-Cevedale nel Parco Nazionale dello Stelvio offrono agli amanti dello sci di fondo impegnative piste d’alta quota. Oltre alla pista panoramica di Trafoi, la Val di Solda offre una variegata pista d’alta quota a 1.900 m di altitudine. La pista panoramica della Val d’Ultimo, lunga 25 km, è una meta amata sia dai fondisti appassionati di tecnica classica che di skating. I cultori dello sci di fondo e del biathlon troveranno di che divertirsi anche in Val Martello, dove li aspetta il centro di biathlon, sede dell’IBU Cup. Ambiziosi biatleti, ma anche principianti e amatori troveranno qui, a 1.700 m s.l.m., una pista da fondo lunga 12 km perfettamente preparata e un moderno poligono di tiro.

Arrampicata su ghiaccio

L’arrampicata su ghiaccio nel Parco Nazionale dello Stelvio in Alto Adige è una sfida davvero unica per tutti gli scalatori esperti. Le numerose cascate di ghiaccio nel fondo della Val Martello e della Val di Solda offrono avvincenti avventure. Location davvero imperdibili sono la cascata “Konzentschatter” in Val Martello e la torre ghiacciata nei pressi dell’Hotel Waldheim a Martello, di ben nove metri d’altezza. In più, anche le torri di ghiaccio artificiali di Solda, le cascate di ghiaccio sulla parete “Leger” o direttamente sul massiccio montuoso sono occasioni di arrampicata imperdibili.

L’area sciistica Solda

Il comprensorio sciistico di Solda si trova nel mezzo del Gruppo dell’Ortles-Cevedale, nel Parco Nazionale dello Stelvio. 14 vette alte oltre 3000 m, 44 km di divertenti piste, un parco divertimento e una modernissima infrastruttura fino a oltre 3.000 m sul livello del mare: quest’area sciistica è il luogo ideale per gli amanti degli sport invernali. Ma non solo. Solda offre divertimento assicurato anche per i bambini grazie allo Yeti-Club, un asilo sulla neve dove, i piccoli sciatori, supervisionati dagli attenti ed esperti assistenti, potranno muovere i primi passi nella neve. La più moderna telecabina delle Alpi porta gli amanti della neve in pochi minuti direttamente nell’area sciistica. Per tutti coloro che preferiscono la tranquillità: Solda ospita il Mountain Messner Museum Ortles, museo sotterraneo creato dall’alpinista Reinhold Messner e dedicato al tema del ghiaccio.

Trafoi

Nei pressi di Stelvio, invece, si trova l’idilliaco borgo di Trafoi. Un paradiso per le famiglie che desiderano sposare pace e relax con divertimento e svago. Situato nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, Trafoi offre un’eccezionale vista panoramica sull’Ortles. Con i suoi 3.905 m è la vetta più alta dell’Alto Adige. Intorno a quest’area sciistica, famiglie e appassionati trovano ad attenderli una natura incontaminata. Si può apprezzare al meglio esplorandola a piedi o con le racchette da neve.

Quando inverno è sinonimo di Natale

Tradizione, atmosfere suggestive e tanta attesa per il periodo più magico dell’anno. Il Parco Nazionale dello Stelvio vive l’Avvento in pieno stile Alto Adige, proponendo due appuntamenti speciali. Uno in Val d’Ultimo, in occasione del primo “Avvento nel bosco al Parco Nazionale”. Riunirà bambini e adulti attorno a un fuoco per ascoltare le storie di Natale, intonare canzoni a tema e scoprire i giochi dei pastori e l’artigianato d’Avvento nel mulino. L’altro in Val Martello, dove si tiene il più alto mercato dell’Avvento delle Alpi a 2.061 m. Ad attendere i visitatori un variegato programma. Comprende atmosfera natalizia, musica, profumo di cannella e di pino, ma soprattutto un ambiente da sogno fra le alte cime innevate.