Nuova Volkswagen Tiguan 2020

Chi opera da tempo in un settore competitivo come quello dei motori lo sa bene: il principio che è sempre valido è quello di non accontentarsi mai. E anche in casa Volkswagen applicano ormai da tempo con criterio questa regola. Questo ha spinto così il colosso tedesco a lanciare la nuova Tiguan 2020, che ha il merito di essere il Suv più venduto in Europa, ma con numeri importanti anche a livello mondiale.

Più di sei milioni le unità prodotte, che lo rendono il modello più richiesto del Gruppo.

Nuova Volkswagen Tiguan 2020: una vettura eclettica

Una delle caratteristiche che ha contribuito in questi anni al successo della Tiguan è certamente la flessibilità. Pur trattandosi di un Suv, che ormai da tempo è uno dei segmenti più amati, si rivela una versione adatta a molteplici scopi, apprezzata anche dal pubblico femminile.

Ma anche in questo ambito si è deciso di fare qualcosa di più grazie alla nuova gamma di sistemi di propulsione, assistenza e infotainment.

Tante novità per un modello sempre più moderno

La Volkswagen elettrifica la Tiguan dotandola di un nuovo e modernissimo propulsore ibrido plug-in (potenza di sistema: 245 CV). Le novità non sono perà finite qui. Ecco infatti anche il debutto del modello Tiguan R, spinto da un potente TSI da 320 CV. Grazie all’adozione del twindosing, la Casa tedesca è riuscita a renderei propulsori Turbodiesel TDI della nuova Tiguan tra imotori a combustione più puliti a livello mondiale. Rinnovato è anche il Travel Assist, che ora consente di viaggiare in modalità assistita fino a una velocità di 210 km/h (dinamica longitudinale e trasversale).

Si è inoltre deciso di digitalizzare la gestione dei comandi della climatizzazione impiegando cursori touch3e superfici tattili. Diverso è anche l’aspetto dei fari a LED Matrix IQ.LIGHT, che consentono di coniugare comfort e sicurezza.

La nuova gamma motori

Per rendere la vettura ancora più moderna non potevano mancare cambiamenti importanti ai propulsori. Tra le novità più interessanti c’è la versione eHybrid con propulsore ibrido plug-in (245 CV). A spiegarne meglio le potenzialità è Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione: “E’ possibile avviare sempre la Tiguan eHybrid in modalità elettrica Pagina 5E-Mode quando la batteria è sufficientemente carica. Con la batteria carica, la vettura ha un’autonomia in trazione 100% elettrica di circa 504chilometrisecondo il ciclo WL. Si potranno così percorrere i propri tragitti giornalieri medi aemissioni localizero,in condizioni di guida reale”.

E’ inoltre possibile guidare in modalità Hybrid, il motore elettrico supporta l’efficiente TSI in fase di accelerazione In questa modalità, la sinergiatra il motore elettrico e quello a combustione offre un’erogazione di potenza coinvolgente, perché il motore elettrico agisce come un booster aggiuntiin modalità esclusivamente elettrica fino alla velocità di130 km/h.

Modifiche interessanti hanno riguardato anche le altre motorizzazioni. Per quanto riguarda il Turbodiesel, ad esempio, i TDI hanno ora due catalizzatori SCR disposti in sequenza, ciascuno con iniezionediAdBlue separata (la cosiddetta tecnologia twindosing).

Come cambiano i sistemi di comando e di infotainment

Per un modello che vuole mantenersi ai vertici delle vendite le modifihe non potevano non riguardare anche la dotazione tecnolologica. Tutto questo non potrà che rendere i viaggi ancora più piacevoli.

All’interno dell’abitacolo è stato integrato un modulo touch completamente nuovo dedicato alle funzioni di climatizzazione. Grazie alla presenza di specifici cursori touch è possibile regolare temperatura e ventilatore. Attraverso i campi touch, invece, è possibile gestire anche altre funzioni come il sistema di riscaldamento del parabrezza, dei sedili e del lunotto, così come richiamare il menu della climatizzazione. Anche il nuovo volante multifunzione è stato digitalizzato a richiesta con l’inserimento di isole e cursori touch. Interfacce USB-C illuminate sono state integrate sotto il modulo della climatizzazione.

Per quanto riguarda l’infotainment, invece, le funzionalità sono state ampliate. Sono così compresi i servizi online di We Connect (con predisposizione per uso illimitato nel tempo) e di We Connect Plus (con predisposizione per l’uso gratuitoper uno o tre anni in Europa).

Le novità nei sistemi di assistenza e di illuminazione

Nella nuova Volkswagen Tiguan 2020 i sistemi dedicati alla guida assistita sono raggruppati sotto il marchio IQ.DRIVE. Davvero interessante è la presenza della guida assistita attraverso l’adozione del Travel Assist, impiegato per la prima volta su questo modello. Il sistema ora è in grado di intervenire in automatico su sterzo, freni e acceleratore a una velocità compresa tra 0 km/h (con DSG) o 30 km/h (cambio manuale) e 210 km/h. Tutto questo continua comunque ad avvenire sotto la responsabilità di chi si trova alla guida.

Per far sì che questo possa avvenire è importante il contributo del controllo automaticodella distanza ACC2/3 (dinamica longitudinale) e dell’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist2/3 (dinamica trasversale). Il sistema viene attivato con il tasto Travel Assist dedicato, presente sulnuovo volante multifunzione. E’ però necessario che il conducente mantenga le mani sul volante anche quando il Travel Assist è attivo.

Non manca nemmeno il sistema di controllo perimetrale Front Assist, disponibile di serie, che riesce ora a reagire in modo più preciso in presenza di persone che hanno intenzione di attraversare la carreggiata in condizioni di visibilità ridotta. L’ultima enerazione dell’assistenza per il mantenimento della corsia è in grado di riconoscere ancora meglio le corsie delimitate dalla segnaletica orizzontale e i limiti delle corsie stesse (per esempio, un prato a bordo strada).

Nuova Volkswagen Tiguan 2020: Gli allestimenti disponibili

Diversi gli allestimenti tra cui scegliere, adatti a soddisfare ogni esigenza. Sopra il modello di accesso, denominato Tiguan, troviamo la versione Life caratterizzata da un’ampia e completa dotazione. Salendo ancora di livello, e versioni si biforcano in Elegance (più ricercata) ed R-Line (più sportiva).

Ricca è comunque la dotazione di serie, che prevede in tutte le versioni fari a LED, il sistema di protezione proattiva degli occupanti2abbinato al Front Assist2, il nuovo volante multifunzione, un sistema di infotainment con display da almeno 6,5 pollici, oltre a We Connect e We Connect Plus.

Gli allestimenti top di gamma Elegance ed R-Line condividono anche dotazioni di serie come i fari a LED Matrix IQ.LIGHT, il Digital Cockpit (strumentazione digitalecon diagonale dello schermo da 10 pollici), l’illuminazione ambientemulticolore regolabile e il Winter Pack con volante riscaldabile. Elegance offre anche il portellone posteriore con apertura/chiusura a comando elettrico e mancorrenti anodizzatiargento(tutti gli esempi di equipaggiamento valgono per il mercato tedesco,potrebbero esserci variazioni perglialtri Paesi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *