peugeot 2

Lo scorso 31 luglio è iniziata la produzione di Nuova Peugeot 208 nello stabilimento di El Palomar, in Argentina. È uno dei lanci più importanti nella storia del Marchio, sia in Argentina che in America Latina. Un lancio annunciato nell’ambito del piano di crescita “Push to Pass”, che durerà fino al 2021.

Il debutto della piattaforma CMP

Il lancio della nuova Peugeot 208 in Argentina segna il debutto della piattaforma CMP (Common Modular Platform) in America Latina. Si tratta di una nuova piattaforma modulare e multienergetica dedicata alla produzione di veicoli compatti (di segmento B), delle berline di medie dimensioni (segmento C) e dei SUV compatti. Questa piattaforma è un importante elemento di differenziazione perché garantisce prestazioni dinamiche elevate, robustezza e comfort, per un’esperienza di guida unica.

Il lancio segna una nuova era per Groupe PSA in America Latina

Tra le caratteristiche della nuova Peugeot 208, votata “Car of the Year 2020” in Europa, c’è una tecnologia di bordo di ultima generazione che include un display digitale 3D e una gamma di aiuti alla guida (ADAS). “Nuova Peugeot 208 è il risultato di un intenso lavoro dei nostri team, in collaborazione con il settore ricambi e le nostre parti sociali. Questo lancio segna una nuova era per Groupe PSA in America Latina. E riafferma il nostro impegno nei confronti del Paese, delle parti sociali e dei nostri dipendenti. Un impegno legato al lungo termine, al futuro”, ha sottolineato Patrice Lucas, Presidente e membro dell’Executive Board di Groupe PSA America Latina.

Un investimento di 320 milioni di dollari

Circa 600 dipendenti hanno lavorato insieme in America Latina e in Europa negli ultimi anni per sviluppare questo progetto. Dal 2016, con un investimento di 320 milioni di dollari, il centro produttivo di El Palomar è stato convertito in una “fabbrica eccellente” dal punto di vista industriale, secondo gli standard di Groupe PSA. Ed è grazie a questa conversione sono stati prodotti sempre più competitivi, come nuova Peugeot 208.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *