Museo Nicolis
Museo Nicolis

Natasha Stefanenko durante il suo soggiorno a Verona ha fatto tappa anche al Museo Nicolis. Si tratta infatti di un’eccellenza scaligera con alcune delle collezioni più blasonate esistenti. Fra le quali una esclusiva di automobili rappresentativa del 900.

Natasha Stefanenko a Verona

Di origini russe e italiana d’adozione, l’attrice e conduttrice televisiva, modella dal fascino senza tempo, è oggi una influencer con 188 mila followers. Accompagnati da Silvia Nicolis, presidente del Museo, Natasha Stefanenko insieme al marito Luca Sabbioni e alla già popolarissima figlia Sasha, hanno potuto ammirare la stupenda collezione delle rarissime vetture. Hanno tracciato la storia della meccanica, della moda, del design e del cinema.

Il Museo Nicolis

Decine le immagini e video condivisi sui social a bordo della prestigiosa Isotta Fraschini del 1929 amata da Rodolfo Valentino e Gabriele D’Annunzio o della Bugatti tipo 49 del 1931, ultimo capolavoro di Ettore Bugatti. Divertenti le gag con il marito a bordo della Lancia Astura Mille Miglia del 1938 e della BMW Isetta del 1958, a conferma della simpatia che ha reso popolare Natasha Stefanenko. Questo favoloso viaggio nella storia del ‘900 non poteva che concludersi a Valeggio sul Mincio. Degustati così i famosi tortellini del ristorante “Alla Borsa” accompagnati dal coinvolgente racconto di Nadia Pasquali.

Dichiarazioni

“L’accostamento con gli influencer è una nuova iniziativa che rientra nel progetto Veneto – The land of Venice. E’ un’opportunità rivolta a tutti gli stakeholder del turismo, nata per promuovere il territorio regionale, ideata dalla Regione Veneto e coordinata a Verona dalla Camera di Commercio”. Lo ha spiegato Silvia Nicolis.

Trip Advisor

A rafforzare l’importanza del posizionamento di un brand turistico on-line, la recente conquista del premio “Travelers’ Choice Award 2020”. Colloca il Museo Nicolis nel 10% delle migliori attrazione del mondo secondo Tripadvisor. Kanika Soni, Direttore Commerciale di Tripadvisor, ne ha parlato. “Nonostante sia stato un anno molto impegnativo per il turismo globale, abbiamo voluto premiare le iniziative e gli ottimi risultati raggiunti dai nostri partner. I vincitori del premio sono amati per le eccezionali doti di qualità e servizio. Sono fonte di ispirazione per tutti i visitatori che si affacciano alle prossime nuove avventure verso le bellezze del Mondo”.