Museo Nazionale dell'Automobile
Museo Nazionale dell'Automobile

Il MAUTO, ovvero il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino, ha riaperto i battenti fino a martedì 2 giugno, per celebrare la Festa della Repubblica, e dal venerdì al lunedì per tutto il mese. Nessun problema col Coronavirus, grazie ai suoi ampi spazi che garantiscono sicurezza e distanziamento.

Dichiarazioni

Benedetto Camerana, Presidente del MAUTO, non vedeva l’ora. “Riapriamo con una grande responsabilità: pensare al futuro per far ripartire il Paese. Come abbiamo condiviso con l’associazione “Città dei Motori”, rete delle città del Made in Italy motoristico, Torino deve rimettere in moto le attività e le imprese culturali per sostenere la ripresa economica del territorio e attirare i flussi dall’estero in autunno e nel 2021; il nostro obiettivo è consolidare gli ottimi risultati dello scorso anno con una crescita sistematica secondo il programma innovativo di mostre ed eventi che l’emergenza ha congelato”.

Il Museo Nazionale dell’Automobile

L’automobile torna così protagonista nel capoluogo piemontese. Vi si può ammirare la prestigiosa collezione e la mostra sui 70 anni della Lancia Aurelia, prorogata fino al 27 settembre. Fino al termine dell’emergenza, la facciata del Museo Nazionale dell’Automobile resterà illuminata da un fascio tricolore. Il museo aderisce all’iniziativa della Città di Torino che si stringe intorno all’hashtag #TorinoMuseiAperti. Un’occasione digitale per dare un segno tangibile della ripartenza, insieme al tessuto culturale cittadino, raccontando le emozioni della preparazione di un momento tanto atteso