Missionforum 2019
Missionforum 2019

E’ partito il conto alla rovescia per Missionforum 2019, in programma il 10 giugno al Novotel Milano Linate Aeroporto. Con il convegno “La rivoluzione nelle flotte, come affrontare il cambiamento in un settore sempre più sostenibile”, i protagonisti faranno il punto sulle alimentazioni alternative nel settore dell’automotive.

Missionforum 2019, il programma

Ricchissimo il programma di Missionforum 2019: si partirà alle 15 con una tavola rotonda con le Istituzioni. Nella prima sessione, verrà fatto il punto con le istituzione e centri ricerca. Tre sono i target che l’Unione Europea si è prefissata di raggiungere entro il 2030 per quanto riguarda il clima e l’energia. Il primo è ridurre le emissioni sul territorio della UE di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990. Il secondo è aumentare la quota di energie rinnovabili fino ad almeno il 27% del consumo energetico dell’UE. Infine raggiungere un risparmio energetico totale del 27%. Tenendo conto che, in Europa il settore dei trasporti contribuisce in maniera significativa alle emissioni di CO2, il tema delle auto a propulsione sostenibile e delle infrastrutture di servizio necessarie è senz’altro fondamentale per raggiungere gli obiettivi fissati dall’UE.

I costruttori

Dalle 15.30 alle 16.00, sarà il turno dei costruttori di auto ad alimentazione alternativa: elettrico, ibrido e metano. Confronto serrato tra gli addetti ai lavori su vantaggi e problematiche delle propulsioni ‘alternative’. Si parlerà di consumi e di risparmi, di nuove tecnologie legate alle propulsioni sostenibili. Ma soprattutto si cercherà di capire cosa succederà tra cinque, dieci, quindici anni nell’auto.

Fleet manager

Dopo la pausa, sarà la volta dei fleet manager. La moderatrice cercherà di capire con i gestori della flotta auto aziendale se e come stanno sfruttando la potenzialità delle 3 propulsioni sostenibili. Quali sono i progetti in essere e quali le principali criticità affrontate nonchè le opportunità?

Progetti e prospettive

Chiosa su progetti e prospettive. La filiera dell’automotive sta cambiando e la tecnologia è più che mai la protagonista, quali sono gli scenari futuri? In questo panel si parlerà di pneumatici creati ad hoc per le auto elettriche, di mescole ecologiche e di come i produttori pensano alla salvaguardia dell’ambiente. E ancora, delle flotte dei noleggiatori sempre più green: le tecnologie e la telematica contribuiscono in maniera considerevole alla riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2. Infine si parlerà di come lo sviluppo della rete di distributori di metano, di circa il 6% all’anno, corrisponde alle esigenze di sostenibilità ambientale, oggi indicata tra i valori aziedali cui prestare più attenzione.