Medical fitness

Il progetto Medical Fitness Cardio del Poliambulatorio Take Care di Milano Bicocca vuole sensibilizzare la gente sull’importanza che una corretta alimentazione e uno stile di vita sano ricoprono per prevenire problematiche cardiovascolari.

L'analisi del movimento
L’analisi del movimento

Il Medical Fitness è un percorso che unisce all’attività fisica i controlli medici periodici. L’idea di stile di vita sano sta alla base per raggiungere l’obiettivo di prevenire e curare patologie connesse a ipertensione, colesterolo alto, diabete e sovrappeso.

 

D’altronde gli studi internazionali che dimostrano l’efficacia dell’attività fisica per prevenire il tutto sono davvero numerosi ed è proprio per questo che si cerca di incentivare persone con fattori di rischio o patologie conclamate a svolgere attività fisica. Tuttavia molti pazienti diabetici, cardiopatici o con problemi metabolici, si astengono dallo svolgere attività fisica perché temono di non essere in grado o di svolgere attività dannose per il proprio fisico.

controllo propriocettivo del tronco
controllo propriocettivo del tronco

La sfida sta nell’offrire a tutte queste persone un ambiente sicuro in cui un personal trainer, in collaborazione con i medici specialisti del centro quali cardiologo, angiologo e dietista per il percorso Cardio, studia l’attività fisica personalizzata sulla base delle reali necessità e possibilità. I confronti periodici tra personal trainer e medici specialisti consentono di modificare sia i carichi di lavoro in termini di attività fisica, sia l’apporto farmacologico.

Il Poliambulatorio Take Care offre tempi d’attesa ridotti e prezzi contenuti. Si tratta della prima struttura sanitaria privata nata all’interno di un Istituto di Osteopatia.

Di Luca Talotta

Nasce in Calabria, cresce a Milano. Mezzadro del mestiere, si sente più blogger che giornalista. Una vita trascorsa a pane e calciomercato, segue tutti gli sport ma non ne pratica uno, teoria che ha accompagnato i più grandi giornalisti italiani. Che sia la strada giusta? Forse. Per ora si diletta a fare il giornalista. Con che risultati, decidete voi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *