Un mondo in continuo fermento con numeri da capogiro. Perché esports non significa solo giochi virtuali: dietro c’è un business in costante crescita, un’industria che permette la circolazione di milioni di euro. E ora arriva, a Milano, il primo master, realizzato dalla School of Management LUM che permetterà, ai suoi iscritti, di poter entrare in questo dorato mondo di videogiochi. 

A Milano il primo master esports

Chissà in quanti, soprattutto negli anni ’80 e ’90, avranno sognato di poter guadagnare dei soldi semplicemente giocando ai propri videogiochi preferiti con la propria consolle. Ora tutto questo è realtà, anche se il percorso non è così semplice; come spesso accade l’Italia arriva in ritardo su alcune tematiche ma di certo l’aver istituito un master che possa introdurre ai temi della pianificazione, gestione e realizzazione degli eventi del settore è un segnale che anche da noi le cose stanno cambiando.

Un’industria con numeri da capogiro

E d’altronde lo scenario è di quelli decisamente allettanti: il giro d’affari stimato è di 905 milioni di dollari, con un +38% sul 2017. Sponsorizzazioni e advertising sono le principali voci di entrata per il settore che punta a raggiungere 1,5 miliardi entro il 2020; l’audience globale, in forte crescita, dal 2016 al 2017 è passata da 160 agli attuali 215 milioni di utenti (+35%).
È proprio partendo da questi dati che il master ha mosso i suoi passi, con il chiaro intento di poter dare strumenti e conoscenze per interagire con questo nuovo settore aprendo per i partecipanti le porte ad un nuovo mercato e a nuove potenziali opportunità professionali. E infatti anche analizzando il programma di studi si può comprendere come, di fatto, questo sia un percorso di studi unico nel settore. La didattica è divisa in tre moduli: pianificazione eventi esports, gestione dei gamer pro e dei team e ideazione e realizzazione di progetti per aziende.

Tante lezioni, materie nuove

E dunque a lezione si spazia dalla pianificazione di un evento sportivo ai contratti per i diritti di immagine; dalla gestione dei team al ruolo del coach per concludere poi con l’analisi dei trend del mercato delle sponsorizzazioni nel settore fino alla gestione delle community. Il master, che si svolgerà nella suggestiva Villa Clerici nel cuore di Milano, partirà ad aprile per concludersi a settembre: 180 ore ripartite tra lezioni frontali, studio individuale e workshops. La formula weekend sarà realizzata con sei sessioni di due giorni (venerdì – sabato) oltre alla partecipazione diretta ad un evento di settore. I costi? Elevati (oltre tremila euro) come quelli di tutti i master in circolazione. Per ulteriori informazioni info@mastersport.org.