20170712 094351

Guidare una Maserati è sempre un’emozione unica. Per il fatto di avere tra le mani una vettura che ha scritto la storia. Appartenente ad un marchio, che ha scritto a sua volta la storia. E che rappresenta l’Italia nel mondo. Un po’ di timore, forse. Perché guidi vetture dal valore incredibile. Ma il fascino risiede in molte cose.

20170712 094525

Maserati, un amore lungo 70 anni

Maserati nasce ufficialmente nel 1947, quando dalla fabbrica esce la A6 1500. Anche conosciuta come “Maserita”. Una vettura che segnò l’inizio di un mito, agevolato nel corso della sua esistenza dall’unione con Pininfarina e da quello con Ferrari e il gruppo FCA. Segnali di un made in Italy mai tramontato, del quale forse troppo poco si parla. Perché Maserati non vuol dire solo lusso. Certo, si tratta di vetture Premium, ma dietro c’è molto altro. C’è il piacere di scoprire, di voler raggiungere la perfezione. Di farlo con persone e materiali di prim’ordine. Ma anche un senso di voler rispettare una storia intrisa di sacralità.

20170712 094455

Sulle strade del Lago d’Iseo

Ho avuto il piacere di poter partecipare ad un test drive lungo le strade del Lago d’Iseo. Posti incontaminati, bellissimi. Si passa per la Franciacorta, tra vigneti a loro volta rappresentanti dell’eccellenza italiana nel mondo. Fino al lago, simbolo di una Italia intrisa di turismo e bellezze naturali. Il tutto condito da una vettura che, neanche a dirlo, attirava gli sguardi di curiosi o semplici appassionati. E non penso proprio che abbiano guardato il driver…

20170712 094521

Numeri da star

Percorso lungo, due vetture provate. Prima la Maserati GranTurismo MC, poi la GranCabrio. Le due proposte della casa del Tridente per il 2018, in attesa che qualcosa di nuovo possa arrivare sul mercato. Inutile sottolineare la guidabilità di queste due vetture: piantate a terra come non mai, motore da urlo, interni di prim’ordine. La griglia frontale, più nitida rispetto al passato, offre anche un’immagine diversa dell’auto, che comunque rimane un prodotto Maserati identificabile a molti metri di distanza. Il ridisegno del paraurti posteriore mi è piaciuto molto, anche se quello che mi ha sorpreso è stata la console. Touch screen da 8,4 pollici, con l’integrazione di Apple e Android Auto Play e sistema audio griffato Harman Kardon. Qualità sopraffina all’interno di un abitacolo classico ma allo stesso tempo molto moderno. Con pelle e Alcantara uno di fianco all’altro.

20170712 094422

Un motore Ferrari

Anche se l’attrazione maggiore rimane lui, il motore. Un 4.7 litri V8 aspirato prodotto da Ferrari, dal suono magico anche a bassi giri. Con 460 CV e 520 Nm di coppia, si raggiungono i 100 km/h in soli 4,8 secondi. Penso che questi siano numeri sufficienti per farvi capire di che cosa stiamo parlando: libidine. Ma la novità maggiore è l’estrema personalizzazione della vettura: disponibili 16 colori per gli esterni (tra cui la nuova tonalità Blu Assoluto) e quattordici cerchi, in lega leggera. I prezzi? Alti, come normale che sia. Si parte dai 151.850 euro per la GranTurismo Sport, per poi salire con la GranTurismo MC (177.200), la GranCabrio Sport (170.400 euro) e la GranCabrio MC (183.400 euro).

Di Luca Talotta

Nasce in Calabria, cresce a Milano. Mezzadro del mestiere, si sente più blogger che giornalista. Una vita trascorsa a pane e calciomercato, segue tutti gli sport ma non ne pratica uno, teoria che ha accompagnato i più grandi giornalisti italiani. Che sia la strada giusta? Forse. Per ora si diletta a fare il giornalista. Con che risultati, decidete voi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *