Lexus
Lexus

C’è anche un italiano in lizza per il Lexus Design Award 2020. Il Grand Prix sarà adattato ad un ambiente virtuale nel mese di agosto, col vincitore che sarà annunciato il 1° settembre.

Dichiarazioni

“Quest’anno si sono verificate circostanze uniche. Lexus rimane impegnata sull’obiettivo originale del Premio, ovvero supportare i creatori di domani con un nuovo trampolino di lancio per le loro carriere”, ha dichiarato Brian Bolain, General Manager del Global Marketing & PR di Lexus International.

Lexus Design Award

Su 2.042 candidature provenienti da 79 Paesi, un record per il Lexus Design Award, sarà selezionato un solo vincitore al Grand Prix. L’evento virtuale di selezione collegherà i sei finalisti e la stimata giuria composta da Paola Antonelli, Jeanne Gang, John Maeda e Simon Humphries. La decisione dei giudici sul vincitore del Grand Prix si baserà su tre principi chiave del marchio Lexus: Anticipare, Innovare, e Attrarre, con un’enfasi sul design per contribuire a plasmare un futuro migliore.

Il progetto Feltscape

Feltscape è una nuvola che favorisce l’idea filosofica dell’isolamento. È fatta di feltro e bioplastica riciclata con un innovativo processo di fabbricazione robotizzata. Grazie all’implementazione di sensori e meccanismi cinetici, la nuvola seguirà il respiro del visitatore. Il ritmo della membrana accelera o decelera gradualmente guidando l’ospite ad inspirare/espirare più lentamente.

Salvatore Cicero

Théophile Peju e Salvatore Cicero del progetto Feltscape sono progettisti architettonici e vivono a Londra. Si sono laureati alla Bartlett School of Architecture – UCL, dove hanno svolto ricerche sui materiali compositi tessili. Il loro approccio progettuale, attraverso l’esperienza pratica, combina l’artigianato tradizionale e le innovative tecniche di fabbricazione robotizzata.